Il Tirreno

Livorno

Tennis

Serie C, in Banditella ecco la Coop dei talenti

di Giorgio Billeri
Serie C, in Banditella ecco la Coop dei talenti

Il via dei campionati a squadre maschile e femminile inizieranno a marzo. Le due formazioni presentate nel salone del circolo, sotto gli occhi del presidente Marco Rambaldi e del direttore Massimo Ciantelli

28 febbraio 2023
3 MINUTI DI LETTURA





LIVORNO. Chi ha detto che il tennis è lo sport individuale per eccellenza? Citofonare Cooperativa Tennis Livorno per credere: in campo si va da soli, o in due al massimo, ma la squadra, il gruppo, lo spogliatoio, l’unità di intenti fa la differenza. Lo spirito dei campionati a squadre, dalla Coppa Davis all’ultimo campetto di periferia, in fondo è questo: remare dalla stessa parte, ogni punto, ogni game strappato all’avversario è l’ideale mattoncino che poi crea l’edificio.

Sorrisi, voglia di stare insieme con il massimo impegno: questa la ricetta, antica come il mondo ma irrinunciabile per chi fa sport, che il club di Banditella ha adottato per fare bella figura nel campionato di serie C, maschile e femminile, che prenderà il via alla fine di marzo. Una prima fase regionale sancirà il passaggio ai concentramenti successivi e decreterà anche la squadra retrocessa, una serie di derby assai accesi, un crash test dopo l’altro per questi ragazzi che intanto, nei tornei invernali, hanno già messo il muso davanti alla concorrenza in diverse occasioni, succulento antipasto della stagione che verrà.

LE SQUADRE

Le due formazioni sono state presentate nel salone del circolo di Banditella, sotto gli occhi del presidente Marco Rambaldi e del direttore Massimo Ciantelli. La squadra maschile, capitanata da Leonardo Cocchella e Leonardo Gori, parte col profilo basso ma con la speranza di portare a casa diversi scalpi eccellenti. Insieme allo stesso Cocchella scanderanno sulla terra rossa Gabriel Gigena (cognome nobile sotto canestro), Tommaso Dinelli, Tommaso Grillo, Filippo Karypidis, Alessandro Botrini e i due acquisti Alessandro Vanni (da Piombino) e Tommaso Bardocci, da Venturina.

Le ragazze invece saranno capitanate da Tommaso Grillo: si tratta di Camilla Garzelli, Maria Vittoria Casucci (adesso negli Usa per motivi di studio ma pronta a dare il suo contributo al rientro), Valeria Casile ed Elena Cambi.

AMBIZIONI

Leonardo Cocchella conosce abbastanza lo sport da aver affinato l’arte della prudenza: l’asticella va alzata progressivamente. «Stiamo lavorando bene – spiega il capitano giocatore del Ctl – soprattutto a livello di chimica di gruppo. Bravi ragazzi e tennisti che stanno propgredendo giorno per giorno. Chiaro che si tratta di una competizione difficile, impegnativa, dove ai nastri di partenza di schierano tante squadre di qualità. Un derby al quale teniamo particolarmente? A botta calda mi viene in mente il Match Ball Firenze col quale dobbiamo prenderci una vendetta sportiva. Ma è un campionato che si gioca partita per partita, cercando di trarre il meglio da noi stessi». Un piano di battaglia cui si accodanoi tutti i ragazzi, cui non manca certo la voglia. Uno su tutti Tommaso Dinelli, che non le manda a dire. «Partiamo alla pari con chiunque, anche con quelli che sulla carta sono favoriti. Ho la massima fiducia, penso che ce la faremo». Tommaso Grillo, capitano della femminile, vola basso: « Puntiamo alla salvezza, poi vediamo».

IL MESSAGGIO

Il senso di appartenza, dunque, come grimaldello per vincere. «Quello che ci piace molto – ha spiegato il presidente Rambaldi – è che molti di questi ragazzi si sono formati tennisticamente al circolo e nel circolo si allenano. Per noi è motivo di vanto». Gli fa eco Ciantelli. «Noi abbiamo un vantaggio in più: la partecipazione dei nostri soci. Nell’ultima finale c’erano quasi cento persone a fare il tifo per i ragazzi: le aspettiamo ancora».
 

Primo piano
La decisione

Studenti manganellati a Pisa e Firenze: rimossa una dirigente del reparto mobile

Le nostre iniziative