Il Tirreno

Livorno

Sos animali

Livorno, i cani Alan e Mares cercano una famiglia che si prenda cura di loro

Livorno, i cani Alan e Mares cercano una famiglia che si prenda cura di loro

Sono altri due ospiti del canile comunale La cuccia nel bosco: ecco a chi rivolgersi per visite e adozioni

29 gennaio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





LIVORNO.  Che belli sono i cani Alan e Mares. Due nuvole nere; 4 occhi  vispi e bisognosi di coccole che cercano una famiglia. Sono altri due ospiti del canile comunale la cuccia nel bosco.

Alan è un piccoletto: ha un anno, è nato nel 2023 (nella foto è quello a sinistra).

Mares invece è un “fratello maggiore”. Di anni ne ha 4: nella foto è quello a destra.

Entrambi vi aspettano. Per continuare la loro vita in una casa e tra persone attente  che abbiano voglia di prendersi cura di loro.

Come adottare un cane

Per chi desidera adottare un cane del canile comunale "La cuccia nel bosco": per informazioni e appuntamenti è necessario contattare l'operatore di turno al numero 3661989783 oppure il referente del canile al numero 3339707752 . La cuccia nel bosco è aperto al pubblico tutti i giorni compreso i festivi dal lunedì al sabato dalle 8 alle 13 e dalle 14 alle 17. Domenica e festivi dalle 8 alle 13.

Per altre informazioni contatta l'Ufficio Tutela Animali al numero 0586 820350-351 (cell 3336115042) in orario di ufficio oppure scrivi una mail all'indirizzo animali@comune.livorno.it

Al canile

Al canile i cani vengono dati in adozione gratuitamente e dotati di microchip. Alla struttura di via dell’Ecologia, località Vallin Buio, , attraverso un questionario ed un colloquio, gli interessati saranno guidati da personale qualificato nella migliore scelta in funzione delle esigenze, delle aspettative e delle necessità del padrone e del cane stesso.
L’adozione definitiva del cane avviene direttamente al canile che curerà le pratiche per il passaggio di proprietà dell’animale e la relativa comunicazione all’Unita sanitaria locale competente per l’iscrizione all’Anagrafe Canina .

Primo piano
L’inchiesta

Crollo all’Esselunga di Firenze, gli investigatori si concentrano sul “dente” della trave: cos’è e perché potrebbe aver ceduto – Video

di Matteo Leoni
Le nostre iniziative