Il Tirreno

Livorno

Controlli

Livorno, abusivi vendono il pesce ai Quattro Mori: multe per 13.000 euro


	Un banco abusivo ai Quattro Mori 
Un banco abusivo ai Quattro Mori 

Blitz congiunto in Darsena vecchia di guardia costiera e polizia municipale. Uno dei sanzionati, georgiano, era irregolare in Italia

28 giugno 2024
1 MINUTI DI LETTURA





LIVORNO. Banchi abusivi che vendevano il pescato ai Quattro Mori. Operazione congiunta di guardia costiera e polizia municipale nei giorni scorsi in Darsena vecchia, con multe per 13.000 euro e sequestri. «L’obiettivo dell’intervento – scrive la capitaneria di porto – è stato quello di intercettare e stanare gli abusivi che, camuffandosi tra i pescatori professionali regolarmente autorizzati, vendono sui banchi prodotti ittici di dubbia provenienza, lasciando intendere all’ignaro consumatore che trattasi di pesce appena pescato dai pescherecci locali nei mari della Toscana».

L’attività di vendita di prodotto ittico da parte di operatori privi delle autorizzazioni commerciali e sanitarie «impedisce che siano garantite la provenienza e la corretta conservazione del prodotto e, di conseguenza, espone l’acquirente a frodi e potenziali rischi, oltre che generare danni economici agli onesti operatori locali che offrono prezzi al dettaglio necessariamente superiori a quelli proposti dagli abusivi».

Due le persone identificate, di cui una di nazionalità georgiana – un uomo risultato irregolare sul territorio nazionale – sanzionati con multe per un totale di 13.000 euro oltre al sequestro del pescato esposto abusivamente per la vendita. Parte dei prodotti, previa valutazione di idoneità al consumo umano da parte dell’autorità sanitaria è stata donata in beneficenza alla Caritas».

Primo piano
Il dramma sfiorato

Viareggio, bimbo di due anni rischia di annegare in piscina: salvato dall’intervento della bagnina

di Roy Lepore