Il Tirreno

Livorno

Commercio

«Pessima igiene»: i carabinieri chiudono un panificio di Shangai


	Un controllo di un carabiniere del Nas (foto d'archivio)
Un controllo di un carabiniere del Nas (foto d'archivio)

Livorno: nell’attività, gestita da un quarantasettenne labronico, «sporco pregresso sul pavimento, incrostazioni, unto sugli impianti e le attrezzature, nonché per la presenza diffusa di insetti (moscerini e formiche)»

29 marzo 2024
1 MINUTI DI LETTURA





LIVORNO. I carabinieri del Nas, a seguito di un controllo in un panificio-pasticceria di Shangai gestito da un quarantasettenne livornese, hanno riscontrato delle irregolarità sotto il profilo igienico-sanitario. «In particolare, il locale laboratorio di panificazione e quello adibito a deposito alimenti – spiegano i militari – risultavano detenuti in pessime condizioni igienico-sanitarie per sporco pregresso sul pavimento, incrostazioni, unto sugli impianti e le attrezzature, nonché per la presenza diffusa di insetti (moscerini e formiche)».

Gli investigatori hanno quindi comminato al gestore, che non viene reso noto dai carabinieri così come il suo negozio, «una sanzione di mille euro, richiedendo nel contempo anche l’intervento dell’Asl che ha disposto l’immediata sospensione e inibizione dell’attività, che ha un valore stimato di 300mila euro».

Vespa World Days
Le voci dei vespisti

Vespa World Days a Pontedera, cala il sipario sul maxi raduno: «La cosa più bella? Gli amici e che meraviglia la parata»

di Federica Scintu