Il Tirreno

Grosseto

grosseto 

Picchiava la compagna Lascia i domiciliari e si rifugia a casa di lei

Picchiava la compagna Lascia i domiciliari e si rifugia a casa di lei

I carabinieri hanno scoperto la fuga e attivato le ricerche Il 39enne è stato arrestato di nuovo per il reato di evasione

29 agosto 2021
2 MINUTI DI LETTURA





GROSSETO. Maltrattava la compagna. Fu arrestato e condotto in una struttura protetta per scontare la pena. Ma è scappato. Le forze dell’ordine se ne sono accorte e hanno cominciato a cercarlo. Trovandolo proprio dove non si sarebbero mai aspettate di rintracciarlo. E per lui è scattato di nuovo l'arresto.

I carabinieri di Braccagni hanno messo le manette a un uomo originario della provincia di Firenze, 39 anni, per il reato di evasione. L’uomo beneficiava della misura degli arresti domiciliari, a lui disposti tramite un provvedimento del tribunale di Grosseto, che lo aveva collocato nella comunità di Vallerotana, per essersi reso in precedenza responsabile di condotte censurabili nei confronti della ex compagna, una 47enne grossetana. L’uomo infatti, all’epoca in cui aveva una relazione sentimentale con la donna, era stato ritenuto responsabile di maltrattamenti in famiglia ed estorsione ai danni della donna. Quest’ultima aveva tra l’altro sporto denuncia, che aveva reso possibile l’emissione di una misura cautelare, con immediato allontanamento dalla casa familiare dal 4 aprile scorso.

I carabinieri della stazione di Braccagni, nel corso dei normali controlli alle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale, alcuni giorni fa si sono recati in comunità e non hanno trovato l’uomo. Si era allontanato all’insaputa degli operatori della struttura, facendo perdere le proprie tracce.

Sono state quindi attivate le ricerche del soggetto, riuscendo in poco tempo a individuarlo a Grosseto: l’uomo si era rifugiato proprio a casa della ex compagna, a cui aveva chiesto aiuto, nonostante i provvedimenti dell’autorità giudiziaria lo avessero allontanato proprio dalla stessa donna. L’individuazione è avvenuta nella notte di alcuni giorni fa: il 39enne è stato quindi tratto in arresto per il reato di evasione, e condotto in carcere. L’arresto è stato convalidato dall’autorità giudiziaria, che ha disposto la ricollocazione dell’interessato, in regime di arresti domiciliari, nella comunità di Vallerotana da dove si era allontanato.

Primo piano
La tragedia

Argentario, neonato morto su una nave crociera: fermata la mamma, è accusata di omicidio