Il Tirreno

Firenze

L’indagine

Corteo pro Palestina a Firenze, perquisizioni della Digos a casa degli studenti per gli scontri davanti al consolato Usa


	Un momento degli scontri
Un momento degli scontri

Sono almeno sei gli indagati. Gli inquirenti alla ricerca dei capi di abbigliamento uguali a quelli indossati dai sospettati durante gli scontri

28 maggio 2024
1 MINUTI DI LETTURA





FIRENZE. Perquisizioni in corso da parte della Digos nei confronti di alcuni degli studenti che il 23 febbraio scorso parteciparono al corteo pro Palestina a Firenze culminato con scontri nei pressi del consolato americano. Il reato contestato dalla Procura sarebbe quello di resistenza aggravata.

Almeno 6 i destinatari del decreto di perquisizione spiccato dai magistrati fiorentini. L’obiettivo degli investigatori sarebbe quello di cercare riscontri di quello che è emerso dall’analisi dei video, in particolare sì cercherebbero capi di abbigliamento analoghi a quelli indossati dai sospettati al momento degli scontri.

Primo piano
Estate

Docce in spiaggia, niente divieto in Toscana: sì all’acqua non potabile, ma solo per quelle in più