Il Tirreno

Basket

Il Cecina non fa l’impresa


	Un’immagine della partita giocata dalla Swag Cecina (in maglia scura) sul parquet della Robur Saronno
Un’immagine della partita giocata dalla Swag Cecina (in maglia scura) sul parquet della Robur Saronno

La Swag cade a Saronno nella finalissima dei playoff per la Serie B nazionale. I rossoblù non reggono l’urto della Robur: il sogno promozione appeso allo spareggio

09 giugno 2024
1 MINUTI DI LETTURA





SARONNO. Serviva un’impresa alla Swag Cecina per strappare una vittoria sul parquet incandescente di Saronno in quella che a tutti gli effetti era la partita della stagione. Serviva un mezzo miracolo per trionfare nella finalissima playoff e per strappare così il ticket per la promozione in Serie B nazionale.

E, a guardare la buona partenza dei rossoblù, l’obiettivo sembrava essere davvero a portata di mano. Ma poi i padroni di casa della Robur Saronno hanno messo la freccia alla fine del primo quarto e non hanno più mollato il volante della partita, piazzando il parziale decisivo nel terzo quarto, chiuso sulla spinta di un Pellegrini in versione cecchino sul 59-46.

Cecina ha giocato una partita di grande voglia, ma ha pagato cara la scarsa precisione al tiro. Turini ha provato scuotere i suoi con alcuni canestri importanti, ma la fisicità di Saronno, esaltata da un metro arbitrale da playoff ha fatto la differenza.

I padroni di casa hanno giocato un quarto decisivo in assoluto controllo e hanno chiuso sul 78-57. Un finale amaro per la Swag che, tuttavia, non abbandona il sogno della promozione in Serie B nazionale.

La squadra Da Prato si giocherà il salto di categoria nello spareggio tra perdenti della finale playoff. Non è il momento di piangere sul latte versato.

Elezioni: i ballottaggi
Il voto

Ballottaggi in Toscana: a Firenze vince Funaro. Montecatini al centrosinistra, ribaltone a Rosignano. Tutti i sindaci eletti – Video

di Federica Scintu