Il Tirreno

Aziende informano

Tirrenia Marmi. Un’esperienza di 70 anni nell’intero settore lapideo

Tirrenia Marmi. Un’esperienza di 70 anni nell’intero settore lapideo

L'azienda di Pietrasanta vanta un forte legame con il suo territorio

29 novembre 2023
3 MINUTI DI LETTURA





Operante in tutto il mondo fin dagli anni Cinquanta, Tirrenia Marmi è un’azienda che ha radici a Pietrasanta. Nel 2024 ricorre il settantesimo anno di vita dell’impresa toscana fondata da Giulio Bachi, attiva oggi nella ricerca di cave e nell’importare in Italia i marmi più belli, lavorandoli per esaltarne l’innata bellezza grazie al sapiente connubio di maestria artigianale e innovazione tecnologica, oltre a esportarli di nuovo in tutto il mondo. Forte è il legame che lega Tirrenia Marmi a Pietrasanta, e sebbene più volte abbia valutato un dislocamento a Carrara, dove senza dubbio beneficerebbe di alcuni vantaggi, ha scelto di rimanere sul territorio per contribuire al suo sviluppo. Tirrenia Marmi, inoltre, ha sempre prediletto il rapporto con gli artigiani, e insieme a loro è riuscita a realizzare importanti progetti in tutto il mondo, spaziando dai super yacht a prestigiose residenze private. Le aziende che collaborano con la realtà toscana guadagnano in visibilità, e la qualità del loro lavoro viene maggiormente apprezzata.

Qualità autentica

Tirrenia Marmi è rimasta forse l’unica attività produttiva a non aver ancora abbandonato l’attività di segagione, anche per conto terzi, di graniti, quarziti e pietre dure di tutto il mondo e i clienti che si affidano alla sua esperienza e affidabilità davvero non mancano. L’azienda dispone tra l’altro di un innovativo telaio a lame diamantate capace di tagliare in lastre blocchi di granito, quarziti e pietre dure, riducendo così tempi di segagione e impatto ambientale, migliorando anche la qualità di taglio, dando così una nuova spinta alla lavorazione dei blocchi. Insomma, si parla di una realtà industriale in continuo aggiornamento, mai ferma al passato, ma alla ricerca di innovazione e modernità.

Una ditta al passo coi tempi

“Le oltre 300 pietre naturali che compongono il nostro catalogo vogliono essere un costante omaggio allo splendore della natura in tutta la sua bellezza”, precisa Riccardo Bachi, amministratore delegato al timone di Tirrenia Marmi. Al giorno d’oggi, tuttavia, non basta più solo estrarre e comprare da cave selezionate: “Noi le pietre le compriamo, le lavoriamo e le commercializziamo da decenni, e senza alterarne l’estetica siamo anche in grado di adattarle alle tendenze del design, con lavorazioni sempre più ricercate”. Ma il settore lapideo è davvero così importante? “Non esiste al mondo un marmo più famoso di quello di Carrara - racconta Bachi -. Certo, la sua notorietà è dovuta soprattutto a Michelangelo e al celebre David. Secoli dopo, il suo utilizzo è decisamente meno legato all’arte. Oggi viene largamente impiegato per costruzioni e arredamento. La filiera lapidea ha permesso a molte città della Versilia di sostenersi e di arricchirsi. In tutta l’area Apuo-Versiliese si trova ancora una specializzazione altissima nella lavorazione del marmo. Per un progetto di alta qualità i più grandi architetti si affidano ai nostri laboratori”. Per il futuro, poi, le strategie sono precise: “Non possiamo prescindere da materiali di altissimo livello - spiega -. Noi, per esempio, abbiamo introdotto da un paio d’anni un marmo nero purissimo, con caratteristiche uniche, il Nero Etrusco, che sta trovando impiego in applicazioni prestigiose. Per questo ritengo che l’investimento sulla materia prima sia fondamentale. Resta il fatto  - conclude - che nuove importanti sfide sono imminenti e tra queste non escludo nemmeno l’Intelligenza artificiale. Ma la professionalità dei nostri artigiani sarà sempre indispensabile”.

www.tirreniamarmi.com

Primo piano
Dopo il disastro

Crollo all’Esselunga di Firenze, il governo prepara nuove misure. Controlli nei cantieri edili: i dati choc

Le nostre iniziative