Il Tirreno

Aziende informano
La realtà è un partner sicuro e affidabile per il settore delle costruzioni

GRUPPO LUPI. Soluzioni personalizzate a tutela del comparto edile

GRUPPO LUPI. Soluzioni personalizzate a tutela del comparto edile

Il supporto si concentra maggiormente sui lavori effettuati in spazi confinati oppure per quelli in quota

30 maggio 2023
5 MINUTI DI LETTURA





Il comparto della sicurezza necessita di attenzione, continui aggiornamenti e di specialisti interessati a guardare al futuro ed evolvere i propri servizi. Soprattutto per quanto riguarda quei settori che di norma sono maggiormente colpiti da infortuni o incidenti di diversa natura, come il comparto edile e delle costruzioni, è importante affidarsi a seri professionisti della sicurezza per essere certi di lavorare rispettando le normative e tutelando i lavoratori. In questo contesto si distingue l’attività di Gruppo Lupi: azienda leader in Toscana nel settore dell’antincendio e della sicurezza nei luoghi di lavoro.

Nel dettaglio

Di norma nel settore edile ci si riferisce a incidenti che coinvolgono un singolo operatore, mentre quelli che riguardano dai due ai tre individui vengono meno considerati. Per esempio, la gestione degli spazi confinati - luoghi di lavoro pericolosi, di difficile accesso e in cui sono presenti contemporaneamente diversi fattori di rischio - oppure dei lavori in quota, Gruppo Lupi si sta impegnando da anni per fornire alle aziende le giuste soluzioni dalla consulenza fino alla formazione, alla fornitura di Dpi di terza categoria o alla manutenzione di impianti e Dpi. Il Gruppo segue i clienti con attenzione, analizzando insieme agli uffici tecnici le possibili problematiche per poi offrire alle aziende soluzioni sempre aperte e “cucite su misura”. Per il settore delle costruzioni sono fondamentali i corsi di formazione, organizzati sempre secondo le specifiche necessità del cliente, utili per guidare al meglio gli operatori rispetto ai lavori in quota, il corretto utilizzo delle linee guida e il rispetto della normativa.

Dall’uso delle linee vita ai corsi pratici e applicativi

Gruppo Lupi offre da sempre ai propri clienti l’opportunità di adeguarsi alla normativa prevista dal D.lgs 81/2009 attraverso l’erogazione di specifici corsi autorizzati e riconosciuti dalla Regione Toscana. La Lupi Consulting srl, inoltre, è un’agenzia formativa accreditata dalla Regione Toscana.

Per quanto riguarda il comparto edile, Gruppo Lupi offre una vasta gamma di corsi formativi distanziandosi da quelli esclusivamente teorici e frontali, ma scegliendo anche di effettuare corsi pratici, legati alle dinamiche di soccorso immediato. La specificità dei corsi offerti da Gruppo Lupi è quella di non essere mai standardizzati: al contrario, la formazione è pensata per adattarsi a tutte le necessità del cliente e sta oggi integrando strumenti sempre più innovativi, come i visori di realtà virtuale. Degne di nota anche le attività di formazione applicativa, pensate per istruire gli operatori su tutti i possibili rischi connessi all’attività lavorativa. I corsi applicativi vengono erogati in palestre, dove è possibile mettere in pratica tutte le procedure di soccorso pensate nello specifico per gli spazi confinati e i lavori in quota. Per quanto riguarda questi ultimi, particolare attenzione viene riservata alle linee vita - dispositivi di ancoraggio anticaduta. Gruppo Lupi permette infatti di testare le linee vita in apposite strutture, inoltre, da inizio 2023 il Gruppo è diventato anche produttore e fornitore ufficiale di prodotti anticaduta attraverso la fondazione della nuova azienda Spider&Lupigroup, che unisce la conoscenza delle linee vita di Spider a quella del territorio toscano del Gruppo Lupi: la fondazione ha come obiettivo la progettazione e manutenzione di linee vita e Dpi di terza categoria.

Leader della sicurezza da oltre quarant’anni

Dal 1978 Gruppo Lupi ha scelto di perfezionare sempre più la propria attività, avviando un processo di innovazione e ricerca nel comparto antincendio e antinfortunistico che oggi consente alla realtà di porsi come partner strategico con un ampio orizzonte di interventi. Dalle consulenze mirate, alla formazione fino al supporto per argomenti relativi al rispetto delle normative vigenti: l’azienda è oggi leader indiscussa della sicurezza a 360 gradi.

Una nuova app al servizio dei clienti per facilitare la gestione dei presidi

Il ruolo di azienda leader nell’antincendio e nella sicurezza sul lavoro, ha portato Gruppo Lupi ad evolvere continuamente nel corso del tempo. Oggi la realtà si concentra su campi d’azione diversificati, tutti finalizzati a offrire le migliori soluzioni possibili ai propri clienti.

Oltre alla manutenzione, fornitura di dispositivi o ai corsi di formazione, il gruppo ha scelto di mirare a un’offerta diversificata capace di inquadrare anche servizi dedicati a soluzioni tecniche, procedurali - come la sezione consulting in cui operano diversi Rspp - come anche a individuare tutte le normative vigenti che un cliente deve saper e poter rispettare nel proprio settore.

Per offrire un servizio sempre più al passo con i tempi, la realtà ha da poco sviluppato un’applicazione di proprietà pensata per offrire ulteriore assistenza ai propri clienti.

L’app Lupi Fire è un applicativo per la gestione che permette di avere un archivio in cloud di tutti i presidi presenti in una determinata azienda. L’app offre la possibilità di visualizzare tutte le scadenze, suddivise per tipologia di presidio, l’ubicazione dei presidi stessi come anche uno storico di tutte le manutenzioni già effettuate. L’applicativo, nato specificatamente per l’antincendio, è oggi erogabile anche al controllo di altri dispositivi come i Dpi di terza categoria (da tenere sotto controllo perché necessitano di una manutenzione annuale).

L’applicativo è disponibile per tutti i clienti gratuitamente: uno strumento innovativo, che sposa la voglia costante di rinnovo del Gruppo Lupi, utile perché riesce a fornire informazioni fondamentali immediatamente, in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo: prerogative fondamentali nel settore sicurezza.

www.gruppolupi.com

Primo piano
Ambiente

«No alla nuova funivia»: rivolta contro l’ecomostro sull’Appennino tosco-emiliano. I motivi della protesta

di Cristiano Marcacci
Sport