Il Tirreno

Versilia

Forte, la Coppa è tutta tua. Il Follonica deve arrendersi

di Giacomo Corsetti
Forte, la Coppa è tutta tua. Il Follonica deve arrendersi<br type="_moz" />

Derby equilibrato, ma rossoblù sempre avanti: Compagno apre le danze poi, dopo il provvisorio pari di Banini, ci pensa Torner a chiudere i conti

25 marzo 2024
3 MINUTI DI LETTURA





FORTE DEI MARMI. Dal 2017 al 2024. Esattamente sette anni dopo il Forte dei Marmi torna a vincere la Coppa Italia, la seconda della sua storia. Lo fa battendo per 2-1 un grande Follonica, di fronte a un PalaForte tutto esaurito. I rossoblù tornano così ad alzare un trofeo tre anni dopo la Supercoppa Italiana del 2021, riscattando anche le ultime tre finali di Coppa Italia perse contro Sarzana (2021/22), Lodi (2020/21) e proprio Follonica (2017/18). Si tratta del primo titolo della gestione di Alessandro Bertolucci. A decidere la sfida Enric Torner a metà secondo tempo, dieci secondi dopo il momentanea pari di Banini. Un successo arrivato nonostante la pesante assenza di Ambrosio e che adesso potrebbe dare una spinta emotiva determinante per raggiungere il grande obiettivo di questa stagione: lo scudetto.

Una partita caratterizzata subito da ritmi molto alti, da una parte e dall'altra. Il primo tentativo di Ipinazar viene respinto in sicurezza da Barozzi. La risposta del Follonica non si fa attendere. Azione personale di Banini e conclusione che colpisce il palo. Torner ci prova in diagonale, trovando Barozzi ancora sicuro nella respinta. Così come lo è Gnata poco dopo. Tiro diretto di Banini e grande risposta del portiere rossoblù. Il duello tra Gnata e Banini si ripete poco dopo. Doppio tentativo del numero 5 biancazzurro e doppio miracolo del capitano fortemarmino che infiamma il PalaForte. Meno difficile, ma comunque fondamentale, è invece il successivo intervento di Barozzi sul tiro diretto di Compagno. Pedro Gil prova a prendere in mano la partita e si crea due opportunità. Sulla seconda è fantastico Barozzi. Il Forte preme, aumenta l'intensità del fraseggio e alla fine passa. A rompere l’equilibrio è Compagno con un tiro dalla media distanza.

La scossa per i maremmani arriva a inizio ripresa, con Marco Pagnini che sfiora il palo. Una chance a cui risponde immediatamente Ipinazar. Missile sul primo palo e altra grande risposta di Barozzi. Per il Forte ci prova anche Torner, ma trova nuovamente Barozzi. Occasione che anticipa il doppio show di Gnata su Marco Pagnini. ll capitano rossoblù prima ha un grandissimo riflesso su un tentativo di tocco sotto, poi si supera chiudendo alla disperata lo specchio della porta in tuffo. Il tiro diretto di Ambrosio (entrato unicamente per l’occasione) viene sprecato malamente e non impegna Barozzi. Chi invece costringe il portiere follonichese a un nuovo miracolo è Compagno. Azione in velocità, assist di Gil e conclusione dell’ex Lodi che Barozzi intercetta sulla linea. Dal possibile raddoppio si passa al pareggio del Follonica. Azione insistita dei ragazzi di Silva e alla fine è Banini a trovare il tocco vincente. Il ritrovato equilibrio dura appena dieci secondi. Torner mira sul primo palo e trova il varco giusto sotto il braccio di Barozzi. Un uno-due che alza la pressione: Federico Pagnini coglie il palo dalla distanza, Torner spreca tutto solo davanti a Barozzi. Duello Barozzi-Torner che si ripete anche su tiro di rigore, e a vincere è ancora il portiere del Follonica. La festa del Forte dei Marmi può cominciare.
 

Primo piano
Lo studio

Comuni più ricchi d’Italia, una sorpresa in Toscana – La classifica completa e i dati per ogni regione