Il Tirreno

Versilia

Seravezza, l’anno dei record

di Massimo Guidi
Seravezza, l’anno dei record

La squadra verdeazzurra ha collezionato da gennaio a dicembre 61 punti Nessun’altra formazione nel campionato di serie D è riuscita a fare altrettanto

29 dicembre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





VIAREGGIO. Un 2023 da ricordare per il Seravezza Pozzi. Un anno scandito da numeri da prima (o quasi) della classe. Sicuramente da record nella storia del club caro al presidente Lorenzo Vannucci alla settima stagione di milizia nel campionato di serie D. Quello più importante riguarda il numero dei punti in classifica portati a casa nell’anno solare: 61 che sarebbero uno in più se non fosse per la sconfitta a tavolino con il Livorno.

Verdeazzurri sopra tutti

Nessuno ha saputo fare meglio (nel girone E) della formazione allenata da Christian Amoroso, nemmeno squadre dal blasone quasi ingombrante.

In questa virtuale ma comunque interessante graduatoria l’undici verdeazzurro si lascia alle spalle la Pianese e il Follonica Gavorrano (59), e poi il Livorno e il Tau Altopascio (55) e il Grosseto (53).

Mai così bene

Ma non basta. Il secondo posto in classifica con il quale Granaiola e compagni hanno chiuso la prima parte dell’attuale campionato (forse con un pizzico di delusione) è comunque il piazzamento più importante ottenuto al termine di un girone d’andata nella storia dei sette anni di militanza del club versiliese in serie D e che va a migliorare il quinto posto ottenuto nel campionato 2018/2019.

Girone da incorniciare

Ma in questo 2023 mister Amoroso e i suoi ragazzi sono andati ad aggiornare altri record. Come quello dei punti conquistati al termine di un girone d’andata. I trentacinque punti vanno infatti a migliorare il record di trentatré punti incamerati al giro di boa del torneo 2018/2019 quando il girone era formato da venti squadre invece delle diciotto di questa stagione.

I record

Ma non basta, perché a confermare che la squadra ha viaggiato ingranando le marce alte ci sono altri primati che il club versiliese ha dovuto aggiornare nel suo almanacco: il maggior numero vittorie (10), il minor numero di sconfitte (2) e anche di reti subite (17). E volendo anche quello di reti segnate (30), un numero leggermente inferiore rispetto alle 32 realizzate nel campionato 2018/2019 che però, come detto, vedeva al via due squadre in più e quindi la media gol per gara (1,76 contro 1,68) premia ancora una volta la squadra di Amoroso.


 

Primo piano
Tragedia in Maremma

Grosseto, muore a 36 anni annegato nel fiume davanti alla compagna

Sport