Il Tirreno

Versilia

Hockey. Per il Forte dei Marmi inizia il bello della Champions

di Giacomo Corsetti
Francesco Compagno in azione (Foto Roberto Paglianti)
Francesco Compagno in azione (Foto Roberto Paglianti)

Stasera i rossoblù giocano sulla pista del Barcelos. Compagno: sarà dura

30 novembre 2023
3 MINUTI DI LETTURA





FORTE DEI MARMI. Archiviati i due turni preliminari, è tempo di iniziare la fase a gironi di questa edizione di Champions League. La prima giornata delle sei in programma nei prossimi quattro mesi, dove le tre italiane cercheranno di centrare uno degli otto biglietti per gli ambiti quarti di finale.

Tra queste c’è il Forte dei Marmi di Alessandro Bertolucci, che arriva a questo primo snodo della stagione dopo un inizio di campionato di altissimo livello. I rossoblù guidano la classifica a punteggio pieno, e devono ancora recuperare la sfida di ottobre contro il Vercelli. Un avvio che ha fatto coppia con l’ottimo turno preliminare europeo, che li ha visti qualificarsi come seconda forza, dietro solo all’Oliveirense (unica sconfitta fino a questo momento in stagione) e davanti a Igualada e Diessbach. Ora però arriva il bello. Questa fase vedrà il Forte dei Marmi opporsi contro Barcellona, Deportivo Liceo e il Barcelos. E saranno proprio questi ultimi il primo avversario, nell’appuntamento nella “Cattedrale” (inizio ore 22 italiane), uno dei luoghi storici e tradizionali dell'hockey su pista portoghese. Un palazzetto dove i fratelli Bertolucci hanno lasciato grandi ricordi.

Barcelos attualmente è quinto in classifica al pari del Tomar e può contare nella miglior coppia-gol del campionato, cioè Alvarinho Morais e Vierinha, 13 gol ciascuno. Una squadra molto esperta, diretta dall'allenatore ex Sporting Freitas e che annovera due argentini che hanno segnato la storia dell'A1 italiana, Danilo Rampulla (ex Sarzana) e l'ex Valdagno e Giovinazzo Dario Gimenez (però infortunato).

«Sappiamo che Barcelos è una realtà più che affermata – dichiara Francesco Compagno – dove sono passati grandi campioni. È un club importante, con una pista difficile e un bel pubblico. Non sarà una partita facile e abbiamo bisogno di mettere in pista la miglior versione di noi stessi per portare a casa il risultato. Non andiamo lì con timore ma con grande rispetto per l’avversario, ma siamo anche consapevoli di noi stessi e del percorso che stiamo facendo. Proseguire il più possibile in Champions League è un obiettivo che ci siamo fissati. Andremo lì con tutte le forze che abbiamo. Penso che loro siano una squadra molto equilibrata».

Compagno è uno dei nuovo acquisti di questa stagione (prelevato dal Reus) e sta avendo un impatto importante nelle prestazioni dei rossoblù, con 7 reti all'attivo in campionato e due assist. Nella speciale classifica cannonieri dei rossoblù è terzo, dietro solo a Pedro Gil e all'immarcabile Federico Ambrosio. Una nuovo dimensione «dove mi sto trovando molto bene – conclude – non credevo di trovare così tanta professionalità da parte del club, anche tra i giocatori. Vedo tanta serietà, ci stiamo impegnando tutti al massimo e ogni allenamento è una "guerra". C'è un'intensità davvero spaventosa a mio avviso, senza esagerare. Un ritmo veramente sostenuto con un allenatore che ci guida per mantenere determinati standard di qualità e farci arrivare al sabato pronti per imporci contro chiunque. Mi trovo davvero molto bene anche umanamente».
 

Primo piano
L'indagine

La lista dei farmaci introvabili: parkinson, diabete o epilessia, ecco perché curarsi diventa impossibile

di Martina Trivigno
Le nostre iniziative