Il Tirreno

Versilia

Fazzini segna il primo gol in serie A e lo dedica alla sorella Carolina

Jacopo Fazzini
Jacopo Fazzini

La gioia dei genitori: non vedono l’ora di poterlo riabbracciare a casa

27 novembre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





VIAREGGIO. Il primo gol in serie A merita una dedica particolare. Ed è quello che ha voluto fare Jacopo Fazzini che dopo avere scaraventato il pallone alle spalle del portiere del Sassuolo ha baciato il tatuaggio sul braccio destro dove ha segnato per la vita il nome della sorella Carolina (con a fianco un cuoricino) rimasta a casa con il nonno Giorgio, che lo avrebbe voluto tennista, nonna Francesca e lo zio Andrea.

Chi invece ha potuto godere dell’evento al “Castellani” di Empoli sono stati mamma Daniela, papà Paolo, la fidanzata Anna, l'amico di sempre Tommaso Martinelli, Claudio Morelli che è stato il suo insegnante di catechismo e Angelo Corvino un collega della mamma. Il fratello Tommaso in campo con il Viareggio a Lamporecchio a fine gara ha chiamato i genitori per esultare con loro.

«Ho visto partire il tiro – racconta la mamma – ma sinceramente non pensavo che finisse in fondo alla rete. Ma quando me ne sono resa conto sono scattata in piedi. Ho notato subito che il suo primo pensiero è andato a Carolina».

Anche papà Paolo non sta nella pelle. «Un momento veramente bello. Sono molto emozionato. Per un momento mi sono tornati in mente i tanti sacrifici che ha fatto per arrivare fino in A. Ora spero solamente che possa venire a casa perché tra gli impegni con l’Empoli e quelli con la Nazionale under 21 è tanto che non torna a Viareggio».

E chi ha fatto festa è anche Marco Bertelli che è stato il primo a scoprire il talento del ragazzo cresciuto prima nel Cgc Viareggio e poi nel Capezzano guidato da Elisabet Spina. «Sono contento perché Jacopo è un gran bravo ragazzo. Ho esultato come se avesse fatto gol mio figlio Filippo (gioca nel Siena in Eccellenza ndr)».

Jacopo è il ventinovesimo giocatore versiliese a segnare un gol in serie A. Il primo fu Vinicio Viani con la Fiorentina quasi novanta anni fa, l’ultimo nel febbraio scorso Giulio Donati con il Monza.
 

Primo piano
Emergenza idrica

In Toscana manca l'acqua: dall'Elba alla Lunigiana, ecco tutti i progetti per non restare a secco

di Francesco Paletti
Le nostre iniziative