Il Tirreno

Versilia

hockey: playoff serie a2 

Il Forte imbriglia il Sarzana grazie a un super Deinite

Angelo Cupisti
Il Forte imbriglia il Sarzana grazie a un super Deinite

I rossoblù di Alessandro Martini strappano un buon pari nella sfida d’andata  La qualificazione al secondo turno si giocherà nella sfida di ritorno al PalaForte

28 aprile 2021
2 MINUTI DI LETTURA





Angelo Cupisti

Sarzana. Il pareggio (5-5) è il giusto risultato di una gara veloce ed equilibrata che Sarzana e Forte dei Marmi - nella sfida d’andata del primo turno dei playoff promozione di serie A2 - interpretano al meglio offrendo un buon spettacolo.

L'equilibrio della gara s'interrompe immediatamente perché dopo 50” Petrocchi trafigge Bertozzi portando in vantaggio i padroni di casa che nei minuti successivi devono subito confrontarsi con la reazione degli ospiti che si gettano in avanti con decisione e con la rete di Deinite agguantano il pareggio. Lo stesso Deinite, ex di turno, poco dopo viene allontanato con il blù ma il successivo tiro diretto battuto da Pistelli viene respinto da Bertozzi.

In inferiorità numerica la squadra di Martini si porta in vantaggio con Sisti ma con il trascorrere dei minuti deve confrontarsi con la reazione del Sarzana che non cede e riprende ad attaccare. Bertozzi, estremo difensore rossoblù, continua a fare buona guardia respingendo con tempestività le conclusioni dei liguri che, in contropiede, incassano però la terza rete del Forte dei Marmi messa a segno da Pardini. Il match continua a proporre continui capovolgimenti e prima del riposo il Sarzana accorcia le distanze con Pistelli.

Ripresa fulminante del Sarzana che si porta in vantaggio (5-3) con le rete di Petrocchi e la doppietta di Cardella ma la gara si mantiene sempre interessante e veloce, dove continue ripartenze la fanno da padrone. A sfruttarle al meglio è il Forte dei Marmi che, grazie alla doppietta de Deinite, acciuffa il pareggio. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Primo piano
Lo schianto

Morto a 32 anni in Autostrada: chi era Samuel e le prime ipotesi sulla tragedia