Il Tirreno

Versilia

Lido di Camaiore

Versilia, vanno a fare il bagno di sera e rischiano di annegare: salvati. Ma un 20enne è grave

di Roy Lepore

	I due bagnini
I due bagnini

Disavventura per due giovani turisti soccorsi dai bagnini dello stabilimento Buonamici

07 giugno 2024
3 MINUTI DI LETTURA





LIDO DI CAMAIORE. Hanno rischiato di annegare due giovani turisti belgi di 19 e 20 anni sulla spiaggia di Lido di Camaiore.

A salvarli, giovedì sera, due bagnini intervenuti, Pavel Simone Ricco e Leonardo Marianetti dello stabilimento balneare Buonamici, i cui proprietari sono Antonella Porcaro e Riccardo Novelli.

I due giovani bagnini si erano trattenuti al bar dopo la giornata lavorativa e sono stati allertati da altri ragazzi del fatto che in mare c’erano otto giovani in difficoltà. Provvidenziale è stato il loro intervento per evitare il peggio. «Insieme a Leonardo abbiamo preso il baywatch e ci siamo tuffati in mare – dice Pavel – i ragazzi erano finiti in un canalone che abbiamo di fronte al bagno e gli altri sei stavano cercando di aiutare i due che erano più in difficoltà. Siamo riusciti per fortuna a raggiungerli in tempo e portarli a riva. Uno dei ragazzi stava peggio, nel frattempo abbiamo fatto allertare i soccorsi che sono intervenuti in nostro supporto. Meno male che ci siamo trattenuti, altrimenti chissà come sarebbe potuta finire. L’importante è che le condizioni del ragazzo che stava peggio, ho appreso ieri mattina, siano migliorate. È una comitiva in vacanza qua. Poi abbiamo aiutato poi anche gli altri ragazzi offrendo loro del tè, dopo la brutta disavventura che avevano vissuto».

Sul posto sono intervenute l’automedica e le ambulanze della Misericordia di Capezzano e di Lido di Camaiore, con la Guardia costiera che è stata sempre in contatto con i bagnini. Il giovane turista belga di 20 anni è stato trasferito al pronto soccorso dell’ospedale Versilia in codice rosso, mentre il 19enne in codice giallo.

Torna dunque alla ribalta il problema della sicurezza, riguardo le comitive di giovani turisti che arrivano in vacanza in Versilia e, che ignari dei pericoli, decidono di fare il bagno in mare in orari in cui le spiagge non sono sorvegliate. In questo caso, pur essendo obbligatoria la sorveglianza solo nei fine settimana – prima del 15 giugno, inizio ufficiale della stagione estiva – ci sono diversi bagni che hanno lo stesso i bagnini in spiaggia, ma nelle ore giornaliere.

Il fatto che ci siano stati i due al bagno Buonamici anche fuori orario è stato un caso e i turisti stranieri possono ritenersi fortunati, ma è necessario che venga prestata la massima attenzione per evitare tragedie. Ed in questo caso è importante la sensibilizzazione anche delle strutture ricettive che li ospitano, con cartelli anche in lingua straniera per metterli in guardia, soprattutto di sera, quando le spiagge non sono sorvegliate, perché non sempre va bene, come in questo caso. Si mettono poi a repentaglio anche le vite dei soccorritori. e questo non è giusto. l

Primo piano
Le previsioni

Meteo in Toscana, polvere dal deserto e 40 gradi: arrivano “cielo giallo” e caldo record – Video

di Tommaso Silvi