Il Tirreno

Versilia

Toscana salute
Sanità

Una nuova tac più potente all’ospedale Versilia: intanto arriva quella “mobile” collegata da un tunnel, come funziona

Una nuova tac più potente all’ospedale Versilia: intanto arriva quella “mobile” collegata da un tunnel, come funziona

Nessun cambiamento per l’accesso al pronto soccorso pediatrico che già transita dalla sala di attesa del pronto soccorso generale

11 aprile 2024
2 MINUTI DI LETTURA





LIDO DI CAMAIORE.  Arriva giovedì 11 aprile all’ospedale Versilia la Tac su mezzo mobile che sarà collocata davanti all’ingresso del pronto soccorso pediatrico. «Il noleggio della Tac mobile che entrerà in funzione a partire dalla settimana prossima – spiega Lisanna Baroncelli, direttrice del presidio ospedaliero – si è reso necessario in vista della sostituzione dalla attuale Tac a 16 slice con una macchina molto più moderna, a 64 slice, acquistata grazie ai fondi della Missione 6 del Pnrr. Si tratta di una grande novità che ci permetterà di compiere un vero e proprio salto in avanti dal punto di vista tecnologico. Basti pensare che rispetto all’apparecchiatura attuale non solo ha un aumentato potere risolutivo e una maggiore velocità di esecuzione ma permette anche una notevole riduzione di esposizione a radiazioni per il paziente. Per arrivare alla piena funzionalità del nuovo mezzo sarà necessario un periodo di transizione di circa 10 settimane che grazie alla presenza del mezzo mobile affronteremo, seppur con qualche disagio, con maggior serenità».
Il tunnel di collegamento
La Tac su mezzo mobile sarà collegata all’ospedale tramite un tunnel per permettere un passaggio coperto. Questo comporterà, oltre al divieto di parcheggio nella zona, alcune variazioni nei flussi di accesso che saranno indicati da cartellonistica temporanea. In particolare gli utenti esterni di vari servizi sanitari come dialisi, centro trasfusionale, radiologia, sala gessi, dovranno transitare in via eccezionale e temporanea dalla sala di attesa del pronto soccorso generale. Nessun cambiamento per l’accesso al pronto soccorso pediatrico che già transita dalla sala di attesa del pronto soccorso generale.
Fine dei lavori
Al termine della costruzione del tunnel previsto per mercoledì 17 aprile, sarà di nuovo utilizzabile l’accesso adiacente al Pronto soccorso pediatrico solo ed esclusivamente per utenza/pazienti barellati. Gli utenti deambulanti o in carrozzina dovranno accedere all’ospedale tramite l’ingresso principale usufruendo dell’ascensore esterno o della rampa di accesso.


 

Le ultime
Il decreto

Dal governo via libera al Salva-casa: vetrate e sanatorie, le nuove regole