Il Tirreno

Versilia

A Viareggio riecco l'oratorio: Varignano, Empoli e Cgc Capezzano in campo per settanta ragazzi

Roy Lepore
A Viareggio riecco l'oratorio: Varignano, Empoli e Cgc Capezzano in campo per settanta ragazzi

Prende corpo il progetto “Calcio di strada” che aggrega decine di giovani al “Vasco Zappelli”. Don Luca Andolfi: «Per la parrocchia è senza dubbio un fatto positivo»

31 dicembre 2021
2 MINUTI DI LETTURA





VIAREGGIO. È stata presentata presso la parrocchia della Resurrezione al Varignano l’iniziativa dell’oratorio “Calcio di strada” alla presenza dei volontari della parrocchia, dei responsabili della società del Cgc Capezzano e di Juri Pucciarelli responsabile Empoli Academy. L’Oratorio, che è già attivo da tempo grazie alla passione di alcuni volontari presso gli impianti sportivi della parrocchia e che coinvolge circa 70 ragazzi di varie fasce di età, sarà affiancato dalla società del Capezzano proponendo settimanalmente alcuni momenti di avviamento al gioco del calcio. L’iniziativa vedrà la presenza e collaborazione anche da parte dell’Empoli calcio, che non ha fatto mancare il suo supporto in questa attività di rilevanza sociale.

È senza dubbio una bella iniziativa che ha lo scopo di fare aggregazione in un quartiere popoloso come quello del Varignano, una bella collaborazione tra la parrocchia con don Luca che già da tempo assieme a volontari avevano cercato di recuperare degli spazi nel centro sportivo “Vasco Zappelli”, dopo che il Comune ha ristrutturato il campo da calcetto con la speranza che presto il centro sportivo possa essere restituito non solo al quartiere, ma alla città intera.

Soddisfazione per don Luca Andolfi: «Per la parrocchia è senza dubbio un fatto positivo – dice – in quanto Athos Catassi e il suo collaboratore Enzo Barsotti, che hanno iniziato questa attività con i ragazzi del quartiere, avranno un supporto in più per poter svolgere al meglio questo lavoro. È certamente una bella opportunità che vogliamo sfruttare al meglio, perché sono certo che ci porterà benefici sia per i ragazzi che già sono con noi che per gli altri che vorranno venire. Le porte sono aperte, ci sarà la possibilità di essere seguiti anche da persone competenti».

Athos Catassi vede premiato quello che grazie a lui è iniziato ormai da qualche tempo: «Ringrazio chi ha creduto in questo nostro progetto e sono sicuro che ne beneficeremo tutti». Ivo Coli, presidente del Cgc Capezzano è orgoglioso di poter collaborare con la parrocchia della Resurrezione: «Ho saputo che il parroco è originario di Capezzano e che abitava vicino al nostro campo; il responsabile della scuola calcio Alessandro Oggiano abita al Varignano ed è stato lui che mi ha illustrato questa iniziativa e sono stato subito favorevole di poterla concretizzare. Avremo un appoggio anche dell’Empoli con il quale siamo gemellati, quindi potrebbero venire anche dei loro tecnici, oltre i nostri a seguire questi ragazzi. È un progetto di solidarietà oltre che di sport e questo è un aspetto che mi preme sottolineare, ecco perché abbiamo stretto questa collaborazione subito, appena ci è stato prospettato».


 

Primo piano
Scuola

Maturità, le tracce della prima prova: Ungaretti, Pirandello, l’atomica e i social