Il Tirreno

Versilia

lavori pubblici 

Conto alla rovescia per la riapertura di piazza Carducci

L.B.
Conto alla rovescia per la riapertura di piazza Carducci

29 aprile 2021
2 MINUTI DI LETTURA





pietrasanta. La data da cerchiare sul calendario è quella del 10 maggio: giorno in cui dovrebbe rivedere la luce la nuova piazza Carducci. Impegno, sul rispetto della tempistica che l'assessore Matteo Marcucci, supportato dall'assessore Francesca Bresciani, dai consiglieri comunali Irene Nardini e Antonio Tognini e ancora dal capo di Gabinetto Adamo Bernardi, ieri mattina si è preso con i commercianti di zona. Il primo cronoprogramma indicava il 30 aprile la chiusura del cantiere e nella settimana successiva il vernissage inaugurale ma ora tutto è slittato di alcune settimane.

«Abbiamo parlato della gestione del suolo pubblico e dell’arredo come tendaggi, tavoli e sedie per iniziare a condividere insieme modalità e tempi di riaperture. Lo spazio dovrà essere oltre che bello, ordinato, pulito, vivibile, anche accessibile valorizzandolo al massimo delle sue potenzialità - il pensiero di Marcucci - Intanto apriamo la piazza, rendiamola di nuovo disponibile e alla fine della stagione faremo un primo bilancio».In realtà ci sono scenari ancora da definire e non sono aspetti di scarsa rilevanza: ad esempio i titolari di bar e ristoranti che ancora non sanno con certezza se potranno o meno fare affidamento sulla stessa metratura di suolo pubblico di un'estate fa. Le attività infatti sono reduci da mesi disastrosi dal punto di vista economico. Gli esercenti reclamano chiarezza che dovrebbe essere fatta a breve una volta definito cosa sarà suolo pubblico e cosa, ad esempio marciapiedi e zona intorno alla fontana ad esempio, non utilizzabile. Così come resta qualche punto di domanda sulla realizzazione di un'isola ecologica in zona stazione e sull'istituzione di una zona a traffico limitato durante il fine-settimana estivo nella fascia serale. Per quanto riguarda i colori degli arredi saranno écru o nero con materiale in vimini, ferro e legno.

«Nel progetto non sono stati coinvolti i residenti - fa sapere Maria Vittoria Ulivi della segreteria del Pd - per la questione parcheggi, arredi, verde, sicurezza dei pedoni e utilizzo degli spazi da parte dei locali, non c'è stato alcun confronto, in fase progettuale, con chi abita in zona». Nel frattempo la fontana di Bichi è stata smontata e sarà ricollocata, nella sua sede di piazza Carducci nelle prossime settimane, una volta completati, i lavori. —



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Primo piano
La tragedia

Con il gommone contro gli scogli: muore un giovane ufficiale toscano della Marina