Il Tirreno

Comuni: Vendola, 'sotto attacco da governo Meloni, tagli scellerati'

11 luglio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Roma, 11 lug. (Adnkronos) - "Oggi i comuni sono sotto attacco: il governo Meloni scarica sui sindaci le esplosive conseguenze dei tagli scellerati che vengono inflitti ai diritti e ai servizi sociali: la scure della destra taglia di netto sul sostegno alle fragilità e alla povertà. Tocca si sindaci, spesso senza risorse, doversene occupare. E poi c’è la secessione di fatto dell’oscena legge Calderoli. Ecco, io penso che a Vito Leccese toccherà il compito non solo di amministrare bene, ma anche di fare di Bari un riferimento centrale della battaglia a difesa del Sud e dell’unità nazionale". Lo afferma Nichi Vendola presidente di Sinistra Italiana in un’intervista all’edizione pugliese de La Repubblica. "Dall’Europa intera emerge - aggiunge l’esponente rossoverde - una catastrofica sfiducia di massa nei confronti delle élite politiche e della politica, una crisi della democrazia che dice di un Occidente incapace di guardarsi allo specchio e di leggere il senso di rivolta che cova ovunque contro un destino di povertà e precarietà che inghiotte persino porzioni di ceto medio. In questo quadro, astensionismo e voti alle liste variamente fasciste sono due facce della stessa medaglia. Con momenti di entusiasmante controtendenza: come nella Francia delle rivoluzioni. La sinistra può tornare, sta tornando - conclude Vendola - a contare. In tutta la Puglia registriamo nuove adesioni e tanto protagonismo. Come si urlava a Parigi: non è che un inizio…".
Primo piano
Il dramma sfiorato

Viareggio, bimbo di due anni rischia di annegare in piscina: salvato dall’intervento della bagnina

di Roy Lepore