Il Tirreno

Francia: Silvestri (M5S), 'sconfiggere destra con governo che combatte disuguaglianze'

08 luglio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Roma, 8 lug. (Adnkronos) - "L’analisi del voto francese è più complessa delle semplificazioni che sto leggendo in queste ore. La storica partecipazione al voto ci restituisce un solo punto fermo: il popolo francese non vuole l’estrema destra al governo. Posto questo grande risultato, le questioni fondamentali care ai cittadini francesi – l’immigrazione, le periferie, le politiche salariali e di reddito, il potere d’acquisto delle famiglie e le pensioni – spaccano ancora la Francia in diverse anime". Lo scrive su Fb Francesco Silvestri, capogruppo M5S alla Camera. "A fronte di una frammentazione sociale e parlamentare (dove nessuno ha la maggioranza), c’è ora chi ha il compito di formare un nuovo governo con la nomina del prossimo premier: il presidente della Repubblica Emmanuel Macron. Lo stesso leader che, promuovendo gli accordi di desistenza con il Nouveau Front Populaire, ha contribuito a permettere al popolo francese di arginare l’avanzata della destra lepenista". "Auspico quindi che la vittoria di questa strategia elettorale non lasci pensare che la destra sia già vinta. Sono le politiche del governo che verrà che determineranno la definitiva sconfitta del Rassemblement National. Che il prossimo governo francese abbia allora il coraggio di dare risposte forti in ambito sociale ed economico a quelle sacche di disagio a cui la propaganda lepenista ancora attinge. Queste risposte non contemplano, a mio avviso, un programma di governo moderato che inglobi dai repubblicani ai socialisti passando per il centro. Se così sarà, invece, allora la vittoria di Le Pen è solo rinviata".
Primo piano
Esteri

Il presidente Usa Joe Biden: «Mi ritiro dalla corsa alla Casa Bianca». La nota e l’endorsement a Kamala Harris

Sport