Il Tirreno

Energia, transizione energetica: Edison Next aderisce ad Alis

08 luglio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Roma, 8 lug. (Adnkronos) - "La nostra Associazione è da sempre fortemente impegnata nello sviluppo della sostenibilità e contribuisce con tutti i soci ad un serio e concreto percorso di transizione ecologica ed energetica. L’ingresso in Alis di Edison Next rappresenta uno straordinario valore aggiunto in questa direzione e sono molto orgoglioso della sinergia avviata, che ci porterà sicuramente a raggiungere importanti risultati per le imprese e la collettività. Con la sua piattaforma e i suoi servizi, Edison Next affianca le aziende nel percorso di decarbonizzazione e nella transizione verso una mobilità sempre più sostenibile, aiutandole a ridurre emissioni e consumi ed adottando soluzioni tecnologicamente avanzate anche attraverso un maggiore utilizzo di energia rinnovabile al 100%". Ad affermarlo in una nota è il presidente di Alis Guido Grimaldi commenta l’adesione ad Alis da parte di Edison Next, società del gruppo Edison che ha la missione di accompagnare aziende, pubbliche amministrazioni e territori nel loro percorso di decarbonizzazione e transizione ecologica attraverso una piattaforma di servizi, tecnologie e competenze in cui il digitale svolge un ruolo chiave. Edison Next è presente in Italia, Spagna e Polonia con più di 3.700 persone presso oltre 70 siti industriali, 2.300 strutture pubbliche e private e 300 città, con un piano di investimenti per 2,5 miliardi di euro al 2030 per sostenere la decarbonizzazione di aziende e territori. Ponendosi come partner solido e di lungo periodo, Edison Next costruisce percorsi di decarbonizzazione che tengono conto delle specificità delle singole realtà e che mettono in campo un mix di tecnologie, bilanciando quelle già mature, come il fotovoltaico, con altre di medio periodo, come il biometano, per arrivare a quelle più prospettiche come l’idrogeno. In particolare, nell’ambito della mobilità sostenibile Edison Next sta sviluppando diverse iniziative che fanno leva sull’elettrico e sull’idrogeno per la decarbonizzazione dei trasporti, soprattutto quelli pesanti e del mondo della logistica. “Entrare a far parte di una realtà come Alis, importante punto di riferimento per l’intero comparto della logistica, del trasporto e dei servizi alle imprese, è per noi una grande soddisfazione, nonché un passo importante per rafforzare il nostro contributo attivo alla decarbonizzazione di settori che possono giocare un ruolo chiave nella transizione energetica del nostro Paese", sottolinea Giovanni Brianza, Ceo di Edison Next. "Con il nostro ingresso in Alis ci impegniamo a portare valore a tutti gli associati mettendo a disposizione le nostre competenze e la nostra piattaforma di servizi e tecnologie che consente di rispondere alle esigenze di decarbonizzazione sia del mondo dei trasporti che degli hub logistici".
Primo piano
Ambiente

«No alla nuova funivia»: rivolta contro l’ecomostro sull’Appennino tosco-emiliano. I motivi della protesta

di Cristiano Marcacci
Sport