Il Tirreno

Imprese, Confindustria Lombardia: aziende e politica al test delle nuove generazioni

27 giugno 2024
3 MINUTI DI LETTURA





Mantova, 27 giu. (Adnkronos/Labitalia) - Si è svolta al Palazzo Ducale di Mantova, la terza edizione del Main Regional Summit dei Giovani Imprenditori di Confindustria Lombardia, quest’anno organizzato in collaborazione con il Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Mantova. L’evento ha visto una serie di confronti tra imprenditori, istituzioni regionali e mondo giovanile che ha avuto come filo conduttore il rapporto tra imprese e nuove generazioni, con uno sguardo anche al rinnovato ruolo dell’associazionismo. “La Lombardia è la prima regione italiana per PIL, esportazioni e numero di imprese, ma la nostra responsabilità è capire come mantenere questi primati. E’ fondamentale non fermarsi agli ottimi risultati ma porre la massima attenzione anche ai dati allarmanti (10,6% NEET, -12% imprese giovanili dal 2015 ad oggi) relativi alle nuove generazioni: per questo motivo al Summit abbiamo voluto lanciare il progetto “Meet your Future” in partnership con University Box il principale network di studenti universitari, come nostro impegno concreto per costruire un ponte tra i giovani e le opportunità lavorative e per far conoscere maggiormente le attività di Confindustria” ha dichiarato il presidente dei Giovani Imprenditori di Confindustria Lombardia Jacopo Moschini. Proprio sul ruolo dell’associazionismo si sono confrontati poi Jacopo Moschini e la Vicepresidente dei Giovani Imprenditori di Confindustria, Maria Anghileri, moderati dal conduttore di Radio Deejay Gianluca Gazzoli. Nel corso del Summit è stato presentato il progetto della community University Box ‘Meet Your Future’, ideato per agevolare le partnership tra imprese e giovani talenti lombardi intervenendo anche sull’emergenza relativa al mismatch di competenze tra domanda e offerta di lavoro. Nell’ambito del progetto sono stati anche presentati i risultati di una survey effettuata da University Box per i Giovani Imprenditori di Confindustria Lombardia. Dal sondaggio emerge che gli aspetti che più contano nelle scelte dell’occupazione dei giovani italiani sono le prospettive di carriera, la retribuzione, il luogo e la flessibilità organizzativa. “Il progetto lanciato oggi nasce da un nuovo mindset: aprire un dialogo serio con le nuove generazioni. Dobbiamo innanzitutto far capire loro che siamo aperti e pronti a supportarli, ad ascoltarli, ma allo stesso tempo, dobbiamo aiutarli a liberarsi da convinzioni limitanti” ha ribadito il presidente dei Giovani Imprenditori di Confindustria Lombardia Jacopo Moschini. L’evento, moderato dalla giornalista e conduttrice di Mediaset Stefania Scordio, ha visto la partecipazione di Mattia Palazzi, Sindaco di Mantova, Gurkan Yildirim, Presidente Yes for Europe, Bianca Arrighini, CEO & co-founder Factanza Media, Guido Guidesi, Assessore allo Sviluppo Economico Regione Lombardia, Emanuel Piona, assessorato Istruzione, Formazione, Lavoro di Regione Lombardia, Marco Maillaro, Manager Area Nord e Sardegna Telematica Italia Srl, Giovanni Schiaffino, Head of Team Imprenditori Banca Investis S.p.A., Rachele Grassini, Presidente Politics Hub, Vittorio Marenghi, Presidente Giovani Imprenditori Confindustria Mantova, Federico Chiarini, Presidente Giovani Imprenditori Assolombarda, Emiliano Novelli, CEO Universitybox, Giangiacomo Corno, Managing Director Triboo, Matteo Lucchi, CEO Eumetra e Barbara Cimmino, Vicepresidente per l'Export e l'Attrazione degli Investimenti Confindustria.
Primo piano
Allarme criminalità

Dietro ai roghi di Prato la “guerra delle grucce”: un affare da cento milioni di euro

di Paolo Nencioni