Il Tirreno

**Autonomia: parte tavolo referendum, Magi a Nordio 'incontro urgente su firme on line'**

27 giugno 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Roma, 27 giu. (Adnkronos) - Una prima riunione c'è già stata lunedì scorso e sabato mattina tornerà a riunirsi il tavolo di coordinamento di partiti e associazioni che promuovono il referendum abrogativo sull'autonomia. Pd, M5S, Avs, Più Europa insieme a Cgil e le associazioni di 'La via maestra', si riferisce, si sono confrontati sia sul quesito che sulla modalità di raccolta delle firme. In particolare, su questo punto, Riccardo Magi ha scritto questa mattina al ministro della Giustizia, Carlo Nordio, per chiedere "un incontro urgente" sulla piattaforma digitale per le firme on line "che avrebbe dovuto essere operativa già due anni e mezzo fa". "C'è una grave responsabilità politica del governo", dice Magi all'Adnkronos. "Sulla piattaforma -riferisce- aveva lavorato il governo Draghi e in particolare il ministro Vittorio Colao, poi al passaggio di consegne si è fermato tutto. Io ho fatto atti ispettivi, interrogazioni, question time al ministro Nordio e ogni volta sono stato rassicurato ma la piattaforma non è ancora operativa e arrivati a questo punto è evidente che c'è una responsabilità del governo anche politica: si ritarda l'attuazione di uno strumento che rappresenta una modalità semplificata per i cittadini di firmare". Il tutto alle porte dell'avvio dell'iter per il referendum sull'autonomia e "in previsione, magari, anche quello sul premierato", sottolinea Magi. Quanto al quesito, il segretario di Più Europa spiega che ci si sta lavorando. "Dovremo essere pronti subito dopo la pubblicazione in Gazzetta ufficiale". Mentre sulla raccolta firme l'obiettivo è quello di arrivare alle firme necessarie entro settembre in modo da poter celebrare il referendum nel 2025.
Primo piano
L’evento

Andrea Bocelli, Lajatico diventa mondiale: le star, il super palcoscenico e il film