Il Tirreno

Mo: sorella compagno di Noa Argamani ancora in ostaggio, 'gioia immensa'

09 giugno 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Tel Aviv, 9 giu. (Adnkronos) - "Gioia immensa e incredibile, da un lato. D'altra parte, Avinatan è ancora lì e fa male: è un miracolo grande e commovente". Lo ha detto a Ynet News Galia Dekal, sorella di Avinatan Or, il compagno di Noa Argamani, con la quale fu rapito e che resta tuttora in ostaggio. La Deka, nella sua intervista al giornale israeliano, ha fatto riferimento al fatto che Noa è stata l'ultima israeliana a vedere suo fratello vivo e ha detto: "Da quello che sappiamo, sono stati separati fin dal primo momento. È agghiacciante".
Primo piano
Lo schianto

Morto a 32 anni in Autostrada a Carrara: chi era Samuel e le prime ipotesi sulla tragedia