Il Tirreno

Europee: SocialData per Adnkronos, sul web Meloni fa il pieno di mentions, Salvini e Conte i più divisivi

08 giugno 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Roma, 8 giu (Adnkronos) - Le elezioni europee 2024 hanno dimostrato ancora una volta il ruolo fondamentale dei social media nella formazione del consenso. È quanto emerge da una ricerca effettuata da SocialData, in esclusiva per Adnkronos, sulle conversazioni social dell’ultimo mese. Giorgia Meloni emerge come la leader più menzionata e discussa sui social media. Con 41K menzioni, che rappresentano il 27% del totale relativo al tema delle elezioni europee, Meloni distanzia significativamente i suoi rivali. Elly Schlein, con l'11% delle menzioni, si posiziona come una figura altamente polarizzante (0,76 su 1). Nonostante il numero elevato di menzioni, il suo indice di polarizzazione è tra i più alti, suggerendo una forte divergenza nelle opinioni degli utenti. Questa polarizzazione è evidente anche nell’analisi demografica delle menzioni (62% uomini, 38% donne). Matteo Salvini e Giuseppe Conte, pur non essendo candidati, continuano a giocare un ruolo cruciale nel dibattito elettorale. Salvini raccoglie il 10% delle menzioni totali, mentre Conte si attesta al 6,7%. Entrambi i leader mostrano un alto indice di polarizzazione, indicativo delle reazioni contrastanti del pubblico (0,78 Salvini, 0,77 Conte). Matteo Renzi e Carlo Calenda sono i leader più citati dal pubblico femminile: il 46% delle donne che interviene sul tema europee cita l’ex premier, seguito dal 42% di Calenda e il 41% di Giorgia Meloni. Tra i meno citati dal genere femminile Giuseppe Conte (36%) ed Elly Schlein (38%). È stato poi effettuato un focus sui candidati non leader più citati dai social. Al primo posto Roberto Vannacci raccoglie il 5% delle mentions totali sulle elezioni europee. In generale ha beneficiato dall’eco mediatica ricevuta durante l’intera campagna elettorale. Seguono Ilaria Salis (1,8%), Emma Bonino (1,8%), Michele Santoro (1,2%), Ignazio Marino (1,1%), Dario Nardella (1%), Stefano Bonaccini (1%). “È stata una campagna elettorale fortemente polarizzata”, spiega Luca Ferlaino, partner di SocialData. “La capacità che i singoli leader hanno avuto nel coinvolgere e mobilitare il proprio elettorato di riferimento sarà determinante per stabilire chi avrà vinto questa competizione elettorale".
Primo piano
La stagione in arrivo

Toscana, l'estate del turismo parte col vento in poppa ma pesano i capricci del meteo

di Barbara Antoni