Il Tirreno

Riforme: Gasparri, 'non intacchiamo poteri capo Stato, da Boccia parole farneticanti'

29 maggio 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Roma, 29 mag. (Adnkronos) - Con il premierato "non intacchiamo i poteri" del Capo dello Stato "le cose dette da Boccia sono farneticanti, il Presidente della Repubblica con questo impianto costituzionale interviene nello scioglimento del Parlamento, anzi lo può fare pure nel semestre bianco, di questo stiamo discutendo. Si rafforza il potere, mantiene tutti i poteri di guida del Csm, delle forze armate". Lo ha detto Maurizio Gasparri, capogruppo di Forza Italia, al termine della capigruppo in Senato. "Loro -accusa- sono per il gioco di palazzo, quello che ha portato gli Enrico Letta, i Gentiloni e altri anche tecnici al governo del Paese, senza un voto popolare. Conte divenne presidente del Consiglio senza aver preso il voto di un cittadino. Quindi loro sono avulsi dal concetto democratico elettorale, perché pensano che si diventa Presidente del Consiglio andando in taxi al Quirinale, come è successo a Conte, che se avessero scelto il tassista sarebbe andata meglio, invece che Conte". "Noi -conclude Gasparri- vogliamo che il presidente del Consiglio sia eletto dai cittadini, loro non sono favorevoli a questa idea e sono nemici della democrazia sostanziale". "Possono fare centinaia di cortei in nome dell'intrigo di Palazzo" dicendo 'vogliamo rubare i voti dei cittadini facendo eleggere il Presidente del Consiglio nei corridoi dei Palazzi'".
Primo piano
Incidenti stradali

Prato, perde il controllo della moto e si schianta contro un albero: morto a 49 anni