Il Tirreno

Fisco: Gasparri, 'redditometro fa parte del passato, non del futuro'

28 maggio 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Roma, 28 mag. (Adnkronos) - "In coerenza con quanto abbiamo all'unisono detto come Forza Italia, abbiamo presentato, ad un decreto in discussione al Senato, un emendamento per l'abolizione definitiva del redditometro, introdotto da una legge nel 1973. Oggi con la nuova delega fiscale voluta dal centrodestra sono diversi e più moderni gli strumenti di accertamento dei redditi. Del resto il governo di centrodestra sta combattendo in maniera significativa l'evasione e ha recuperato, nel solo 2023, ben 25 miliardi sotto questa voce. Pertanto è tempo di abolire il redditometro, strumento antiquato, iniquo e non recuperabile in una dinamica moderna in cui il contribuente ed il fisco si confrontano all'insegna del rispetto e della fiducia". Lo dichiara il presidente dei senatori di Forza Italia, Maurizio Gasparri. "Confidiamo in una condivisione ampia di questa nostra proposta, che è stata oggetto di riflessioni anche in questi mesi di approfondimenti a tutti i livelli. Il centrodestra è unito sul cambiamento e sul rinnovamento del sistema fiscale. Il redditometro fa parte del passato, da abrogare, non del futuro, da costruire. È bene trovare presto l'occasione per voltare pagina", conclude il capogruppo azzurro.
Primo piano
Lo schianto

Morto a 32 anni in Autostrada: chi era Samuel e le prime ipotesi sulla tragedia