Il Tirreno

Mo: Seppilli (Fi), 'mentre Tajani lavora per pace, collettivi rispondono con violenza'

23 aprile 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Roma, 23 apr. (Adnkronos) - “Mentre il Ministro degli Esteri Antonio Tajani lavora ogni giorno perché si eviti l’escalation del conflitto e si raggiunga la pace, i collettivi studenteschi a Torino rispondono al suo arrivo con manifestazioni violente, attaccando e ferendo le forze dell’ordine. Inaccettabile. In un contesto per di più del tutto sbagliato come la Conferenza degli Addetti scientifici e spaziali della nostra rete diplomatica. Una rete di straordinaria eccellenza, composta da donne e uomini che ogni giorno costruiscono ponti e abbattono barriere, grazie al potere che scienza e ricerca hanno nell’unire popoli e Paesi". Così in una nota Ludovico Seppilli, Segretario Internazionale di Forza Italia Giovani e Coordinatore Regionale di Forza Italia Giovani Piemonte. "Mentre l’azione diplomatica del ministro Tajani ci rende orgogliosi del ruolo dell’Italia, le reazioni ideologiche e violente dei soliti collettivi studenteschi fanno semplicemente vergognare. Spero se ne ricordi il Rettore Geuna dell’Università di Torino, che ha legittimato queste posizioni assurde e antidemocratiche e dal quale ancora aspettiamo una risposta sulla irricevibile scelta di revocare gli accordi scientifici con gli atenei israeliani. Per fortuna, tra chi lavora per la liberazione degli ostaggi, per la democrazia e per la pace e chi tifa per i terroristi di Hamas sventolandone le bandiere per strada, le persone perbene non avranno mai dubbi da che parte stare", conclude.
Primo piano
Politica e soldi

Le elezioni europee sono un grande affare: ogni eletto intasca 1,2 milioni

di Mario Neri
Ciao Franchino