Il Tirreno

Casoria, accoltella suocero dopo lite: poi si pente e lo consola in attesa 118

30 marzo 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Napoli , 30 mar. - (Adnkronos) - Lite, inseguimenti in auto, la zuffa e le coltellate. Poi fugge e torna indietro ad attendere i soccorsi, consolando il suocero a terra in una pozza di sangue. È finito in carcere un 31enne di Casoria, in provincia di Napoli, dopo un pomeriggio di ordinaria follia. La lite sarebbe scoppiata dopo una prima banale discussione tra marito e moglie. Di lì gli animi si sono accesi ed è nata una seconda lite tra il 31enne e il suocero, con il più giovane fuggito e inseguito dal più anziano. La nuova zuffa, però, è finita nel sangue: il 31enne ha estratto un coltello e inferto alcuni fendenti al suocero, 5 coltellate ad addome, inguine, spalla e torace. Dopo una breve fuga, il 31enne è tornato però indietro per attendere i soccorsi e, al loro arrivo, i carabinieri della stazione e della sezione radiomobile di Casoria lo hanno trovato accovacciato accanto al ferito, mentre lo consolava in attesa del 118. Il suocero ora è ricoverato all'ospedale di Frattamaggiore in osservazione ma non in pericolo di vita, mentre il 31enne è stato arrestato per tentato omicidio.
Primo piano
Lo strazio

Morte di Mattia Giani, la fidanzata Sofia: «Sarai l’amore della mia vita, proteggimi per sempre»