Il Tirreno

Mo: almeno 36 soldati siriani uccisi in attacco israeliano vicino Aleppo

29 marzo 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Damasco, 29 mar. (Adnkronos/Dpa/Europa Press) - L'Osservatorio siriano per i diritti umani ha riferito che almeno 36 soldati siriani sono morti e decine di altri sono rimasti feriti in un presunto attacco dell'esercito israeliano nelle vicinanze della città siriana di Aleppo. "Come valutazione preliminare, almeno 36 membri delle forze del regime sono stati uccisi e decine sono rimasti feriti con varie ferite, alcune delle quali gravi, il che rende probabile che il bilancio delle vittime aumenterà a causa degli attacchi aerei israeliani dopo la mezzanotte di giovedì", ha detto l'organizzazione con sede a Londra. Fino a "36 soldati siriani sono stati uccisi nell'obiettivo israeliano di un magazzino di Hezbollah nella zona di Jibreen, vicino all'aeroporto internazionale di Aleppo", ha poi scritto su Facebook l'Osservatorio, assicurando che si tratta del "numero più alto di soldati siriani uccisi nei raid israeliani". Sebbene queste accuse non siano state ancora verificate, il gruppo ha assicurato che l'attacco israeliano ha preso di mira un deposito di armi appartenente al partito-milizia sciita libanese Hezbollah situato a Jibreen, vicino all'aeroporto internazionale di Aleppo. Un altro obiettivo dei bombardamenti sono state le fabbriche della difesa di Al Safira, ha aggiunto l'Osservatorio, precisando che esplosioni sono state udite anche nella zona di Kafr Joum, a ovest di Aleppo: "I missili di difesa aerea del regime sono stati lanciati per cercare di contrastare i missili israeliani e contrastare l'attacco. Ambulanze e vigili del fuoco si sono spostati in uno stretto cordone di sicurezza sul luogo degli attacchi per trasportare i feriti e spegnere gli incendi scoppiati".
Primo piano
Lo strazio

Morte di Mattia Giani, la fidanzata Sofia: «Sarai l’amore della mia vita, proteggimi per sempre»