Il Tirreno

Turismo: Gasparri, 'tassa soggiorno sia parametrata a costo albergo'

26 marzo 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Roma, 26 mar. (Adnkronos) - "Attualmente la tassa di soggiorno è in base alla categoria dell'albergo, noi diciamo che va parametrata alla tariffa, cioè quanto è il costo di un albergo". Lo ha detto Maurizio Gasparri, presidente dei senatori di Fi, a margine della conferenza stampa 'Per un turismo più equo: cambiamo la tassa di soggiorno'. All’iniziativa sono presenti il responsabile nazionale Turismo di Forza Italia, Carlo De Romanis e il senatore Claudio Lotito, che con Gasparri è promotore di una risoluzione per la riforma della tassa di soggiorno, approvata in commissione Finanze al Senato. Per Gasparri serve "un criterio di proporzione alla tariffa dell'albergo". Da Fi la richiesta di intervenire pure per cambiare il meccanismo di erogazione al comune della tassa: "Attualmente l'albergo deve fare da esattore per conto dei comuni. Noi -spiega- chiediamo di semplificare anche questa procedura, che l'albergo faccia da controllore del pagamento, ma che ci sia un posto, ci sia uno strumento in cui il turista questa tassa di soggiorno la paghi direttamente al comune". Terza richiesta è che questa tassa venga utilizzata per esempio "al decoro urbano, può servire a interventi connessi all'accoglienza, perché se è una tassa sul soggiorno, rendere il soggiorno migliore aiuta gli alberghi, i turisti e tutto".
Primo piano
La tragedia

Tamponamento sulla A22, muore camionista di Pisa di 25 anni: lascia una bambina piccola