Il Tirreno

**Milano-Cortina: via libera definitivo Camera a decreto legge su governance e interventi società Infrastrutture**

26 marzo 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Roma, 26 mar. (Adnkronos) - Con 143 voti a favore, 49 contrari e 63 astenuti la Camera ha approvato in via definitiva il decreto legge contenente disposizioni urgenti sulla governance e sugli interventi di competenza della società 'Infrastrutture Milano-Cortina 2020-2026'. Il provvedimento individua l'Anas come attuatore delle opere indicate nel testo, subentrando alla società 'Infrastrutture Milano Cortina 2020-2026'. Restano comunque validi gli atti e i provvedimenti adottati e sono fatti salvi gli effetti prodotti e i rapporti giuridici sorti antecedentemente alla data di entrata in vigore del decreto-legge. Per l'attuazione di altri interventi sempre indicati nel testo subentra invece Rfi. Ferrovienord infine è individuato come attuatore della 'Sede T2 MPX-Collegamento alla rete ferroviaria nazionale'. Per quanto riguarda la società 'Infrastrutture Milano Cortina 2020-2026' , la nuova composizione dell'organo di amministrazione prevede che, dei 3 componenti designati dal ministro delle infrastrutture e dei trasporti, di concerto con il ministro dell'Economia e delle finanze e l'Autorità di Governo competente in materia di sport, uno assuma le funzioni di presidente, uno quelle di amministratore delegato e uno quelle di consigliere. All'amministratore delegato restano attribuite le funzioni di commissario straordinario per la realizzazione degli interventi stradali (e non anche di quelli ferroviari), nonchè le funzioni di commissario straordinario per gli interventi di adeguamento della pista di bob e slittino 'Eugenio Monti' di Cortina e per quelli di riqualificazione dell'impianto olimpico per il pattinaggio di velocità 'Ice rink Oval' di Baselga di Piné. Al consigliere designato sono invece assegnate le deleghe in materia di monitoraggio e coordinamento delle attività di internal auditing e rendicontazione. Sulle funzioni delegate, l'organo di amministrazione può, in qualunque momento, impartire direttive e avocare a sé operazioni rientranti nella delega. Vengono modificate, inoltre, le modalità di individuazione dei due componenti dell'organo di amministrazione designati dalle Regioni: uno è indiato dalla sola Lombardia e l'altro congiuntamente dal Veneto e dalle Province autonome di Trento e Bolzano.
Le ultime
Il lutto

È morta l’”immensamente Giulia” delle Vibrazioni, il ricordo commovente di Sarcina: «Ora più che mai sei lucente armonia»

Ciao Franchino