Il Tirreno

Fosse Ardeatine: Fontana, 'violenza nazifascista, memoria arricchisca coscienza civile'

26 marzo 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Roma, 26 mar (Adnkronos) - "Ricordiamo oggi, a distanza di 80 anni, con immutata commozione le vittime dell’eccidio che il 24 marzo 1944 si consumò alle Fosse Ardeatine. Quel giorno, 335 innocenti vennero ferocemente trucidati dalla violenza nazifascista". Lo ha detto in aula il presidente della Camera Lorenzo Fontana. "Le persone uccise erano detenuti politici, civili e militari, ma anche comuni cittadini di qualsiasi età e religione. Ricordare come il cammino del nostro Paese verso la democrazia sia passato anche attraverso tragedie come questa rappresenta un inderogabile dovere morale e civile", ha proseguito Fontana. "Serve a rafforzare la consapevolezza che la pace e la libertà di cui godiamo oggi vanno difese ogni giorno. Soprattutto nell’attuale momento storico, segnato dalla guerra in Ucraina e in Medio-oriente, che rischiano di rinfocolare fenomeni di intolleranza e di estremismo. Auspico che la memoria di questo tragico evento possa arricchire la nostra coscienza civile, infondendo nelle giovani generazioni il ripudio di ogni forma di violenza e di sopraffazione", ha concluso Fontana invitando l'aula a osservare un minuto di silenzio.  
Primo piano
La tragedia

Tamponamento sulla A22, muore camionista di Pisa di 25 anni: lascia una bambina piccola