Il Tirreno

Ucraina, Salvini: "Non ce l’ho con Macron, ma non ci sto a mandare soldati a massacro"

24 marzo 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Roma, 24 mar. - (Adnkronos) - “Non ce l’ho con Macron, ma quando parli di mandare soldati al massacro, soldati che sono figli, fratelli, mariti, smentisci la natura stessa per cui è fondata la comunità europea". Così il vicepremier e leader della Lega Matteo Salvini, intervenendo alla scuola di formazione politica della Lega a Palazzo Rospigliosi. "Non parlo di Ue, ma di comunità europea: noi siamo una comunità, non una marmellata dove contano banchieri e potenti”, ha aggiunto. Ieri, parlando dal palco della kermesse leghista di Roma, Salvini aveva detto: "Lasciare anche solo intravedere che soldati italiani, francesi, tedeschi possano uscire dal proprio Paese per andare a fare la guerra penso sia pericoloso. Macron con le sue parole rappresenta un pericolo per il nostro Paese e per il nostro continente. Il problema non sono mamma e papà ma i guerrafondai come Macron. Io non voglio lasciare ai nostri figli un continente pronto alla terza guerra mondiale, voglio un'Europa di pace".
Primo piano
Lo strazio

Morte di Mattia Giani, la fidanzata Sofia: «Sarai l’amore della mia vita, proteggimi per sempre»