Il Tirreno

Lombardia: Sertori, '13,8 mln per 11 interventi Piazzatorre-Monte Torcola'

12 febbraio 2024
3 MINUTI DI LETTURA





Milano, 12 feb. (Adnkronos) - La Giunta della Regione Lombardia, su proposta dell'assessore a Enti locali, Montagna e Risorse energetiche, Massimo Sertori, ha approvato oggi l'adesione alla proposta di patto territoriale presentata dal Comune di Piazzatorre, per la riqualificazione e la destagionalizzazione del comprensorio sciistico 'Piazzatorre - Monte Torcola', in Alta Val Brembana (Bg). Il provvedimento vede il concerto anche degli assessori regionali Paolo Franco (Casa e Housing sociale), Barbara Mazzali (Turismo, Marketing territoriale e Moda) e Claudia Maria Terzi (Infrastrutture e Opere pubbliche). "Questo Patto - spiega Massimo Sertori - è finalizzato alla realizzazione di undici interventi infrastrutturali strategici per il comprensorio, che ammontano a un totale complessivo di 15.400.000 euro, con un finanziamento da parte di Regione Lombardia di 13.860.000 euro e di 1.540.000 euro dal Comune di Piazzatorre". "Un’importante e attesa opportunità di rilancio e sviluppo di questo comprensorio - sottolinea Sertori -. Un impegno che avevamo anticipato e che oggi abbiamo mantenuto. Con l'obiettivo strategico di valorizzare i territori lombardi interessati dalla presenza di comprensori sciistici, rendendoli sempre più connessi, attrattivi e resilienti per la qualità di vita dei cittadini - conclude Massimo Sertori - continua l'azione del mio assessorato per finanziare progettualità mirate ma che porteranno ricadute positive sul tessuto socioeconomico ed ambientale del comprensorio". I soggetti interessati dalla firma del Patto Territoriale sono Regione Lombardia, i Comuni di Piazzatorre, Mezzoldo, Moio de Calvi, Piazzolo e Valnegra, Comunità Montana di Valle Brembana e Consorzio del Bacino Imbrifero montano del Lago di Como e fiumi Brembo e Serio. Il patto territoriale è articolato nella realizzazione di undici interventi: acquisizione beni da Sesp; Riattivazione del comprensorio sciistico 'Torcola Soliva' (revisione generale ed ammodernamento della seggiovia CLF2 'Monte Zuccone - Monte Torracchio' e sciovia Sl1 'Roccolo'); realizzazione seggiovia Clf4 Monte Zuccone - Monte Torcola (sostituzione impianto esistente); acquisizione terreni e fabbricati in località Piazzo e realizzazione campo scuola in Neveplast; realizzazione seggiovia 2Clf 'Piazzatorre centro - Monte Zuccone' (sostituzione impianto esistente); realizzazione nuovo impianto di innevamento; riqualificazione rifugio Gremei; riqualificazione rifugio Scaia; Ampliamento bike Park; realizzazione percorsi 'turismo lento' e riqualificazione parcheggio e dell'accesso agli impianti di risalita in località Piazzo. "Parliamo di investimenti - commenta l'assessore Paolo Franco - che favoriscono la promozione, lo sviluppo economico, ambientale e sociale di questi meravigliosi territori montani, che potranno avere una marcia in più anche solo attraverso questo aiuto iniziale. Inoltre, le positive ricadute socioeconomiche si sentiranno non solo sul comprensorio, ma su tutta la zona". "Sulle nostre splendide montagne - sottolinea l'assessore Barbara Mazzali - ci sono località a forte attrattività e luoghi meno conosciuti che richiedono investimenti. L'azione regionale si traduce in un sostegno concreto e per questo ringrazio il collega Massimo Sertori. Destagionalizzare è un impegno dell'assessorato al Turismo. L'obiettivo è attrarre visitatori in tutti i periodi dell'anno. In questo quadro l'Alta Val Brembana ha davvero tanto da offrire". "Regione Lombardia - spiega l'assessore Claudia Maria Terzi - sostiene opere e infrastrutture che devono essere lette come un punto di svolta per l'economia locale e per le prospettive future delle aree interessate dal Patto. Siamo concretamente accanto alla Val Brembana: il provvedimento è un esempio di programmazione lungimirante e collaborazione proficua con gli enti locali". "Un patto territoriale - evidenzia il sottosegretario allo Sport e Giovani, Lara Magoni - frutto di incontri e analisi in sinergia con le Amministrazioni e nato dall'esigenza di contrastare lo spopolamento della montagna puntando su un grande investimento di rilancio. Un'occasione soprattutto indirizzata ai nostri giovani, che potranno così immaginare il loro futuro, a casa propria".
Primo piano
L'indagine

La lista dei farmaci introvabili: parkinson, diabete o epilessia, ecco perché curarsi diventa impossibile

di Martina Trivigno
Le nostre iniziative