Il Tirreno

Ungheria: Semenzato (Noi moderati), 'strumentalizzare vicenda Salis non l'aiuta'

08 febbraio 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Roma, 8 feb. (Adnkronos) - “Lo Stato Italiano deve chiedere che vengano rispettati i diritti fondamentali tenendo presente che la detenzione, in qualsiasi Paese, deve avere una funzione rieducativa e non punitiva e, se adottata in via preventiva, di cautela e non di anticipazione della pena. Spostare l’attenzione sul lavoro fatto o meno dal Governo italiano, pensare che sia stata trattata in modo discriminatorio, strumentalizzare e politicizzare la questione non è fare il bene di Ilaria Salis". Lo ha affermato Martina Semenzato, deputata di Noi moderati, presidente della commissione parlamentare sul Femminicidio. "Dobbiamo partire dal presupposto -ha aggiunto- che i Governi non possono influire sulle decisioni dei giudici. Facciamo il bene di Ilaria impegnandoci per farle avere un equo processo, considerandola non colpevole perché, citando il presidente di Noi Moderati Maurizio Lupi, non si può fare i garantisti a giorni alterni; o chiedendo di fare celermente chiarezza sui fatti di cui viene accusata e garantendole condizioni di detenzione dignitose. Mi auguro che per Ilaria Salis ci sia rispetto ma, allo stesso tempo, mi auguro che, da questa terribile esperienza, sia testimone più attenta della cultura del rispetto che sarà chiamata ad insegnare ai propri alunni”.
Primo piano
La tragedia

Il piccolo Andrea non ce l’ha fatta: è il figlio dell’infermiera morta a Pistoia

Le nostre iniziative