Il Tirreno

Italia-Santa Sede: Mattarella, 'con revisione Concordato rapporto fondato su basi nuove'

08 febbraio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Roma, 8 feb. (Adnkronos) - "A quarant’anni dall’Accordo modificativo del Concordato è compito prezioso tornare sulle ragioni che ne hanno propiziato la conclusione e sulle figure che si adoperarono per raggiungere quell’importante traguardo. È anche importante trarre un bilancio dell’applicazione dell’Accordo e, volgendo lo sguardo al futuro, riflettere sulle sue potenzialità quale vettore di ulteriore sviluppo del rapporto speciale tra la Santa Sede e l’Italia". Lo scrive il Presidente della repubblica, Sergio Mattarella, in un messaggio inviato in occasione del convegno 'Stato e Chiesa a 40 anni dalla firma del Concordato repubblicano', organizzato dall’Ambasciata d’Italia presso la Santa Sede e dalla Fondazione Craxi. "Grazie alla rinuncia a interessi particolari e nella consapevolezza della dimensione storica della revisione concordataria, le relazioni tra le due sponde del Tevere -scrive Mattarella- sono state impostate su basi nuove, meglio rispondenti ai principi della Costituzione repubblicana, al rinnovato quadro post-conciliare e al comune impegno a promuovere il bene del Paese e la dignità di ogni essere umano". "L’Accordo-quadro del 1984 ha anche aperto la strada alle intese successivamente concluse dallo Stato con altre confessioni, favorendo il riconoscimento del pluralismo religioso che è oggi proprio della società italiana. Dopo quarant’anni il fondamentale principio di corretta collaborazione nella libertà, che rappresenta l’anima del Concordato repubblicano, resta traccia attualissima e feconda, oltre che -conclude Mattarella- fonte d’ispirazione per affrontare i cambiamenti che interessano le vicende ecclesiali e nazionali".
Primo piano
La guida

Pensioni anticipate e lavori usuranti: via alle richieste. I requisiti e la scadenza per le domande

di Leonardo Monselesan
Le nostre iniziative