Il Tirreno

Roma: Carabinieri sequestrano cocaina per 5 milioni a Fiumicino, un arresto

31 gennaio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Roma, 31 gen. - (Adnkronos) - I Carabinieri della Compagnia di Ostia hanno arrestato un 26enne poiché, a seguito di perquisizione veicolare e domiciliare è stato trovato in possesso di oltre 70 kg di cocaina e 1,5 kg hashish, suddivisi in panetti già pronti per essere immessi sul mercato. Si tratta di uno dei più ingenti sequestri di cocaina effettuati sul litorale romane considerato che lo stupefacente, venduto in dosi al dettaglio, avrebbe potuto fruttare ben oltre 5 milioni di euro. Il sequestro è avvenuto in una zona residenziale di Fiumicino. Nel corso di un servizio di pattuglia, i Carabinieri della Stazione di Fiumicino hanno notato un’autovettura sbucare improvvisamente da un parcheggio riservato e, alla vista dei militari, frenare bruscamente senza alcun motivo. Il conducente, residente a Ostia, ha mostrato evidenti segni di nervosismo, alla domanda su cosa ci facesse in quel parcheggio di proprietà privata, non ha saputo fornire una giustificazione plausibile. Nelle tasche, il giovane , però, aveva più di 1.000 euro in contanti e un mazzo di chiavi, di cui non ha saputo fornire una giustificazione circa la loro provenienza. I Carabinieri, insospettiti anche dall’evidente agitazione dell’uomo, hanno quindi verificato, porta a porta, se le chiavi erano compatibili con una delle serrature delle abitazioni della zona. I Carabinieri della Stazione di Fregene hanno così individuato la porta di un’abitazione nei pressi, che, una volta aperta, è stata ispezionata. All'interno dell’immobile, i militari hanno trovato ben 52 panetti di cocaina; la successiva perquisizione domiciliare ha permesso, inoltre, di rinvenire circa 1,5 kg di hashish occultati nel forno della cucina. Atteso il consistente quantitativo di stupefacente rinvenuto, non potendo escludere che anche sull’autovettura fossero occultati altri panetti, è intervenuto sul posto personale della Compagnia Carabinieri di Ostia e del Nucleo Cinofili di Santa Maria di Galeria e grazie al fiuto dei cani, all'interno del veicolo, in un doppiofondo ricavato nel portabagagli, sono stati rinvenuti altri 8 panetti di cocaina, identici a quelli rinvenuti nell'abitazione. Al termine delle formalità di rito, l’uomo è stato tratto in arresto e tradotto alla casa circondariale di Civitavecchia a disposizione dell’autorità giudiziaria.
Primo piano
Le sabbie mobili dei cantieri

Quante opere pubbliche stritolate fra burocrazia e soldi che mancano: i casi in Toscana, i tempi e i progetti

di Barbara Antoni