Il Tirreno

Mo: Giappone sospende contributi finanziari all'Unrwa

28 gennaio 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Tokyo, 28 gen. (Adnkronos/Dpa/Europa Press) - Il Giappone ha annunciato la sospensione della fornitura di finanziamenti aggiuntivi all'Agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati palestinesi (Unrwa) in risposta alle accuse di coinvolgimento negli attacchi contro Israele del 7 ottobre mosse contro dodici dei suoi dipendenti. Lo ha riferito il portavoce del ministero degli Esteri giapponese, Maki Kobayashi, unendosi così ad altri Paesi come Italia, Stati Uniti, Regno Unito e Germania. "Il Giappone è estremamente preoccupato per il presunto coinvolgimento del personale dell'Unrwa nell'attacco terroristico", ha detto Kobayashi, citato dalla televisione pubblica Nhk. Per questo motivo il Giappone sospende i finanziamenti “mentre l'Unrwa conduce un'indagine e valuta le misure in risposta a queste accuse”. "Il Giappone ha chiesto con forza all'Unrwa di condurre un'indagine approfondita per adottare misure adeguate", ha insistito il portavoce. Il Giappone contribuisce con circa 35 milioni di dollari all'anno del budget di oltre 1,1 miliardi di dollari dell'agenzia.
Primo piano
La ricostruzione

Femminicidio a Barga, uccisa all'ultimo appuntamento: il coltello di Rambo, la separazione e quella volta che la casa bruciò

di Luca Tronchetti
Le nostre iniziative