Il Tirreno

Commesse Anas: Saccomanno (Lega), 'attacco a Salvini incomprensibile'

31 dicembre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Roma, 31 dic. (Adnkronos) - "Con grande amarezza, come cultore della materia, leggo di questo ulteriore ed incomprensibile attacco al ministro Salvini utilizzando una indagine terza che, stranamente, sembra coincidere con un momento di grande attività politica. La Procura di Roma deve fare il proprio dovere e la responsabilità penale è personale e non può essere utilizzata per delegittimare chi non ha nulla a che vedere con questa. La politica, in Italia, non ha più regole e, invece di interessarsi dei grandi problemi esistenti, come l’aumento della povertà e dell’indigenza, oltre ai tanti temi che rendono la sopravvivenza molto difficile, si attacca un ministro che sta operando con grande efficacia e concretezza per migliorare le infrastrutture della nazione e per completare centinaia di opere abbandonate dai precedenti governi. Miliardi di interventi che trasformeranno l’Italia e la renderanno competitiva e creeranno migliaia di posti di lavoro, oltre che economia e benessere. Un attacco inverosimile su una indagine ancora all’inizio e che potrebbe, per come accade spesso oramai, finire con una sentenza di ampia assoluzione perché il 'fatto non sussiste!'". Lo afferma il commissario regionale della Lega in Calabria, Giacomo Francesco Saccomanno. "Invece di interessarsi del funzionamento del sistema giudiziario, basilare per una vera democrazia, cosa fa la sinistra: attacca il ministro Salvini per essere stato emesso un provvedimento cautelare in danno di soggetti che non sono neanche parenti o altro. Una interazione -aggiunge l'esponente del Carroccio- non sostenibile in nessun modo che, però, consente di macchiare le persone e di nascondere, però, le proprie incapacità sostanziali e politiche. Un gettare fango all’impazzata di cui la sinistra è maestra e che viene ben testimoniata dalle dichiarazioni dell’ex magistrato Luca Palamara. È l’Italia una nazione democratica? Vi è un rispetto dei ruoli e delle regole? È possibile mettere alla gogna mediatica le persone per esclusivi interessi di parte? Condotte che allontanano le persone per bene dalla politica per essere questa molto 'sporca'".
Primo piano
La ricostruzione

Femminicidio a Barga, uccisa all'ultimo appuntamento: il coltello di Rambo, la separazione e quella volta che la casa bruciò

di Luca Tronchetti
Le nostre iniziative