Il Tirreno

2023: un anno di politica, Meloni-Schlein donne al comando, addio a Napolitano e Berlusconi

30 dicembre 2023
8 MINUTI DI LETTURA





Roma, 30 dic. (Adnkronos) - Primo anno di Giorgia Meloni presidente del Consiglio, mentre alla segreteria del Pd, il principale partito d'opposizione, viene eletta a sorpresa Elly Schlein. Due donne quindi ai vertici della politica italiana, che nel 2023 dice addio a Silvio Berlusconi, che con la sua discesa in campo ha sancito la nascita del bipolarismo, e a Giorgio Napolitano, primo Presidente della Repubblica ad essere rieletto e per 70 anni protagonista nelle Istituzioni. 14 gennaio - Il presidente del Consiglio Giorgia Meloni alla convention di Fratelli d'Italia a Milano: "avremo cinque anni di lavoro, nonostante i tentativi di buona parte dell'opposizione, e non solo, di fare qualsiasi cosa per mettere i bastoni tra le ruote". 24 gennaio - Si insedia il nuovo Csm: Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella: "l'ndipendenza del magistrati è un pilastro della democrazia". Berlusconi: "la riforma della giustizia è necessaria". 31 gennaio - Mentre l'anarchico Alfredo Cospito è in sciopero della fame per chiedere la revoca del 41 bis, alla Camera è scontro dopo che il responsabile organizzativo di Fratelli d'Italia e vicepresidente del Copasir, Giovanni Donzelli, accusa alcuni parlamentari Pd che hanno compiuto visite in carcere di voler sostenere la battaglia contro il regime del carcere duro. La replica: stai rivelando informazioni coperte da segreto. A fornirgliele sarebbe stato un altro esponente di Fratelli d'Italia, il sottosegretario alla Giustizia Andrea Delmastro Delle Vedove, che poi finirà rinviato a giudizio. 2 febbraio - Via libera del Consiglio dei ministri al disegno di legge sull'Autonomia. 7 febbraio - Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, assiste alla serata inaugurale del Festival di Sanremo. 12 febbraio - Silvio Berlusconi critica Giorgia Meloni: "da premier non avrei parlato con Zelensky". Palazzo Chigi: "il sostegno a Kiev è convinto". 13 febbraio - Vittoria del centrodestra alle elezioni regionali di Lombardia e Lazio: rispettivamente, alla presidenza confermato Attilio Fontana ed eletto Francesco Rocca. 15 febbraio - Silvio Berlusconi assolto nel processo Ruby ter. Forza Italia chiede una commissioni d'inchiesta, Fratelli d'Italia frena. 24 febbraio - Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, promulga il decreto legge Milleproroghe ma scrive ai presidenti del Consiglio e delle Camere: rivedere la norma che proroga le concessioni ai balneari. 26 febbraio - Alle primarie Elly Schlein batte a sorpresa Stefano Bonaccini ed è eletta segretaria del Pd. 26 febbraio - A Cutro, in Calabria, naufragio di un barcone partito dalla Turchia con a bordo circa duecento persone. Più di sessanta le vittime, tra le quali molti bambini. Polemiche per le affermazioni del ministro dell'Interno, Matteo Piantedosi, che, tra l'altro, accusa i genitori che si mettono in mare con i loro figli affrontando un rischio così elevato. Scontro poi tra maggioranza e opposizione su presunti ritardi nei soccorsi. 2 marzo - Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, rende omaggio alle vittime del naufragio di Cutro e visita i feriti ricoverati in ospedale. 9 marzo - Consiglio dei ministri a Cutro per varare un decreto legge sull'immigrazione, che prevede, tra l'altro, un pesante giro di vite contro gli scafisti. "Andremo a cercare i trafficanti -afferma il presidente del Consiglio, Giorgia Meloni- lungo tutto il globo terracqueo". La premier invita a palazzo Chigi i familiari delle vittime del naufragio. 15 marzo - Al Question time della Camera primo duello tra Meloni e Schlein. 17 marzo - Meloni interviene al Congresso della Cgil: no a salario minimo e reddito di cittadinanza. 31 marzo - Bufera per alcune dichiarazioni del presidente del Senato Ignazio La Russa: a via Rasella furono uccisi pensionati componenti di una banda musicale. 3 aprile - Con il 64,2 per cento dei voti Massimiliano Fedriga, della Lega, viene confermato presidente della Regione Friuli Venezia Giulia. 5 aprile - Silvio Berlusconi ricoverato al San Raffaele di Milano in terapia intensiva per una malattia del sangue e una polmonite. 13 aprile - Rottura tra Carlo Calenda e Matteo Renzi, naufraga il progetto Terzo Polo. 18 aprile - Il ministro per le Politiche agricole Francesco Lollolobrigida: incentivare le nascite, no alla sostituzione etnica. 25 aprile - Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, cita Calamandrei: 'ora e sempre Resistenza'. Il presidente del Consiglio, Giorgia Meloni: sia la festa della libertà. Il presidente del Senato, Ignazio La Russa, a Praga rende omaggio a Jan Palach e visita il campo di concentramento di Terezin. 4 maggio - Il ministro dell'Interno francese, Gerald Darmanin, attacca il Governo italiano: incapace di risolvere i problemi migratori. "Parole inaccettabili", replica il ministro degli Esteri, Antonio Tajani, che cancella la visita a Parigi. 6 maggio - Silvio Berlusconi, con un video di 21 minuti registrato dall'ospedale San Raffaele, torna a parlare alla kermesse di Forza Italia organizzata a Milano. "Sono ancora qui per voi". 14 maggio - Fabio Fazio e Luciana Littizzetto annunciano l'addio alla Rai. 19 maggio - Dopo 45 giorni Silvio Berlusconi viene dimesso dall'ospedale e torna a casa. 20 maggio - La ministra della famiglia, Eugenia Roccella, lascia il Salone del libro di Torino, dopo essere stata duramente contestata durante la presentazione del suo ultimo libro. 12 giugno - Dopo un breve ricovero al San Raffaele di Milano, muore Silvio Berlusconi. L'ultima battaglia contro la leucemia. Proclamato il lutto nazionale. 14 giugno - Al Duomo di Milano l'ultimo saluto a Silvio Berlusconi. L'omelia dell'arcivescovo Mario Delpini: "È stato un uomo: un desiderio di vita, un desiderio d'amore, un desiderio di gioia. È un uomo e ora incontra Dio". 20 giugno - Dopo le tensioni dei mesi precedenti incontro all'Eliseo tra il Presidente della Repubblica francese, Emmanuel Macron, e il presidente del Consiglio, Giorgia Meloni. 6 luglio - Fonti di Palazzo Chigi: "ci domandiamo se una fascia della magistratura abbia scelto di svolgere un ruolo attivo di opposizione". Nel mirino le indagini che coinvolgono il ministro del Turismo, Daniela Santanchè, e la decisione del gip di Roma di chiedere ai pm di formulare un'imputazione nei confronti del sottosegretario alla Giustizia, Andrea Delmastro, denunciato per divulgazione di segreto in relazione alle vicende della detenzione dell'anarchico Alfredo Cospito. 7 luglio - Polemiche dopo la presa di posizione del presidente del Senato, Ignazio La Russa, in difesa del figlio Leonardo Apache, denunciato per stupro. 27 luglio - Visita negli Stati Uniti del presidente del Consiglio, Giorgia Meloni. Il Presidente Usa Joe Biden: alleanza forte. 11 agosto - Incontro a Palazzo Chigi tra il presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, e le opposizioni sulla proposta di legge per il salario minimo. Il Governo affida lo studio della questione al Cnel, che avrà 60 giorni di tempo per formulare una proposta. 17 agosto - Polemiche per il libro autoprodotto del generale della Folgore Roberto Vannacci, direttore dell'Istituto geografico militare, per le frasi su gay, migranti e ambientalisti. Il ministro della Difesa, Guido Crosetto, annuncia provvedimenti, quindi viene disposto il trasferimento. 31 agosto - Dopo la violenza ai danni di due cuginette di 11 e 12 anni da parte di un gruppo di adolescenti, il presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, accetta l'invito di don Maurizio Patriciello e si reca a Caivano, in provincia di Napoli. "Qui lo Stato ha fallito, serve una bonifica", afferma, avviando un progetto di recupero della zona, in particolare il Parco Verde. 17 settembre - Visita a Lampedusa del presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, e della presidente della Commissione europea, Ursula Von der Leyen, che annuncia un piano in dieci punti per la gestione del fenomeno migratorio. "Decidiamo noi chi entra in Europa non i trafficanti". 21 settembre - Incontro a Siracusa tra i Presidenti della Repubblica di Germania e Italia. Mattarella: il Regolamento di Dublino sui migranti è preistoria. 22 settembre - Muore a 98 anni il Presidente emerito della Repubblica, Giorgio Napolitano. Alla camera ardente in Senato l'omaggio di Papa Francesco, funerali nell'Aula della Camera. 5 ottobre - Ancora polemiche politica-magistratura, dopo una sentenza del Tribunale di Catania che ha bocciato un decreto legge in materia di immigrazione. Matteo Salvini posta un video che ritrae la giudice Iolanda Apostolico, autrice del provvedimento, mentre nel 2018 manifesta contro la decisione del leader della Lega, allora ministro dell'Interno, di bloccare lo sbarco della nave Diciotti. 20 ottobre - Dopo alcuni fuori onda di 'Striscia la notizia' che lo riprendono mentre rivolge apprezzamenti pesanti nei confronti di alcune colleghe, la presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, chiude la relazione con il compagno Andrea Giambruno. Ma non pensino di indebolirmi. 23 ottobre - Adriano Galliani vince le elezioni suppletive a Monza subentrando così al Senato a Silvio Berlusconi. Il leghista Maurizio Fugatti confermato alla presidenza della Provincia di Trento. 1 novembre - Scherzo telefonico di due comici russi, che si spacciano per il presidente della Commissione dell'Unione africana, al presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, che ammette: sulla guerra in Ucraina c'è stanchezza. 3 novembre - Via libera del Consiglio dei ministri al disegno di legge per l'elezione diretta del premier. 6 novembre - Migranti: accordo tra i Italia e Albania per la creazione di centri di permanenza a Tirana. 26 novembre - Intervista del ministro della Difesa, Guido Crosetto: è l'opposizione giudiziaria, che ha sempre affossato i Governi di centrodestra, l'unico pericolo per il Governo, a me raccontano di riunioni di una corrente della magistratura in cui si parla di come fermare la deriva antidemocratica a cui ci porta la Meloni. 4 dicembre - Tensioni nel centrodestra tra Lega, da un lato, e Fratelli d'Italia e Forza Italia dall'altro, sulle alleanze in vista delle prossime elezioni europee e i rapporti con i Socialisti. 6 dicembre - Bocciata alla Camera la proposta di legge delle opposizioni sul salario minimo. 20 dicembre - Nel saluto di fine anno alle Alte cariche dello Stato, il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, mette in guardia sui rischi legati alle nuove tecnologie a partire dall'intelligenza artificiale: oligarchi non possono condizionare governi e democrazia. 21 dicembre - Accordo raggiunto sulla riforma del Patto di Stabilità, ma il Parlamento boccia la ratifica della riforma del Mes.
Primo piano
La storia

«Aiuto, sto per partorire in casa»: la paura e il lieto fine grazie alla corsa dei volontari di Livorno

di Stefano Taglione
Le nostre iniziative