Il Tirreno

Manovra: Ciani, 'governo non vuole tutelare diritti umani nei Paesi che finanzia'

29 dicembre 2023
1 MINUTI DI LETTURA





Roma, 29 dic (Adnkronos) - “Bocciando un ordine del giorno che impegnava il Governo a tracciare i fondi erogati e il rispetto dei diritti umani da parte dei Paesi che li ricevono, il Governo getta la maschera sulla sua idea dei diritti umani dei migranti: dopo che tutti abbiamo visto la condizione delle persone nei ‘centri di detenzione per migranti in Libia’ e che persone molto più autorevoli di me li hanno definiti lager, come continuare ad ignorare tutto ciò?”. Così il vice capogruppo del Pd-Idp e segretario di Demos Paolo Ciani intervenendo alla Camera nella presentazione degli ordini del giorno alla legge Finanziaria. “Ho fatto mio l’appello che Mario Marazziti ex presidente della Comitato per i Diritti Umani della Camera ha lanciato in questi giorni: mi sembra del tutto normale che il nostro Paese debba verificare dove vanno a finire i nostri soldi e come sono utilizzati e se chi li riceve tutela i diritti umani. La risposta del governo che si traduce in ‘noi vi diamo i soldi, fateci quello che volete e trattate le persone come volete’, è inaccettabile e non fa onore all’Italia”, ha aggiunto Ciani.
Venerdì nero
La scheda

Crash informatico, cosa c’è dietro al caos che ha mandato in tilt aeroporti, banche e media di tutto il mondo: il problema, i tempi e l’esperto