Il Tirreno

Industria: Istat, a settembre fatturato +1,2% su mese, +2,6% su anno

29 novembre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Roma, 29 nov. -(Adnkronos) - A settembre l'Istat stima che il fatturato dell’industria, al netto dei fattori stagionali, aumenti dell’1,2%, in termini congiunturali, registrando una dinamica positiva su entrambi i mercati (+1,5% su quello interno e +0,6% su quello estero). Su base annua corretto per gli effetti di calendario il fatturato totale diminuisce in termini tendenziali del 2,6%, con flessioni del 3,2% sul mercato interno e dell’1,6% su quello estero. Nel terzo trimestre del 2023 l’indice complessivo è cresciuto dello 0,3% rispetto al trimestre precedente (+0,2% sul mercato interno e +0,6% su quello estero). Con riferimento ai raggruppamenti principali di industrie, a settembre gli indici destagionalizzati del fatturato segnano un aumento su base mensile per i beni strumentali (+3,5%) e per l’energia (+6,9%), mentre si registra un calo per i beni intermedi (-0,2%) e per i beni di consumo (-0,9%). Su base annua l'Istat registra un incremento tendenziale solo per i beni strumentali (+8,8%), mentre risultano in calo i beni di consumo (-0,2%), l’energia (-9,4%) e i beni intermedi (-11,2%). Quanto al manufatturiero, il settore con l’incremento annuo maggiore è quello dei mezzi di trasporto (+19,6%), mentre le flessioni più marcate si riscontrano nella chimica (-15,8%) e nel comparto del legno, della carta e stampa (-14,7%). A settembre l'Istat stima che l’indice destagionalizzato in volume, relativo al settore manifatturiero, aumenti dello 0,9% in termini congiunturali. Nel terzo trimestre 2023 l’indice diminuisce dello 0,2% rispetto al trimestre precedente. Su base annua il volume del fatturato del comparto manifatturiero diminuisce in termini tendenziali del 2,7% (-2,8% in valore). Commentando i dati l'Istat osserva che "dopo due cali consecutivi, a settembre il fatturato dell’industria, al netto dei fattori stagionali, torna a crescere su base mensile" mentre "in termini tendenziali e al netto degli effetti di calendario, l’indicatore generale è in diminuzione per il sesto mese consecutivo".
Primo piano
Emergenza idrica

In Toscana manca l'acqua: dall'Elba alla Lunigiana, ecco tutti i progetti per non restare a secco

di Francesco Paletti
Le nostre iniziative