Il Tirreno

Nuoto: da domani gli assoluti di Riccione, azzurri a caccia dei pass olimpici e mondiali

27 novembre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Riccione, 27 nov. - (Adnkronos) - Tre giorni senza respiro per regalarsi un sogno che può valere doppio. Il nuoto azzurro, a circa quattro mesi dai Mondiali di Fukuoka, torna in vasca nella consueta rassegna invernale nazionale: in palio titoli, pass iridati per Doha e olimpici per Parigi. Numeri d'eccellenza per l'edizione 2023 degli Assoluti Invernali Open Frecciarossa, che andranno in scena nella vasca di Riccione dal 28 al 30 novembre: iscritti 748 atleti in rappresentanza di 165 società. I maschi saranno 387 mentre le femmine 361 per 1638 presenze gara. Non ci saranno staffette, mentre sono iscritti anche atleti stranieri tra cui la campionessa mondiale nella 5 e 10 chilometri di Fukuoka, Leonie Beck, che farà i 400 stile libero. "I Campionati Assoluti Frecciarossa Open in programma a Riccione dal 28 al 30 novembre, rappresentano un primo snodo della stagione agonistica 2024 -spiega il direttore tecnico Cesare Butini-. Gli assoluti invernali disputati, come in ogni stagione olimpica in vasca da cinquanta, diventano in una stagione molto complicata e altrettanto importante, il primo appuntamento di selezione per l’attività internazionale. Saranno validi, infatti, per completare la squadra per Doha dove abbiamo alcuni atleti già qualificati in base ai risultati di Fukuoka 2023; il campionato servirà anche per la composizione delle staffette. Ci tengo a ricordare che i risultati di Doha 24, insieme a quelli ottenuti a Fukuoka, concorreranno alla composizione del ranking che definirà l’elenco dei team ammessi ai Giochi Olimpici di Parigi 2024". "Non abbiamo voluto indicare un Tempo Limite per la partecipazione delle staffette perché il nostro obiettivo è quello di portare e qualificare più staffette possibile per Parigi -prosegue Butini-. Rimanendo in tema olimpico, invece, il Campionato Frecciarossa Open qualificherà individualmente per i Giochi Olimpici; abbiamo, infatti, voluto inserire una tabella molto qualitativa (valida solo in questa occasione) per permettere agli atleti che la ottengono di poter indirizzare la loro preparazione direttamente a Parigi. La presenza di alcuni atleti stranieri favorirà la qualità della competizione, innalzandone il livello tecnico; purtroppo dobbiamo lamentare alcune assenze importanti motivate da non perfette condizioni di salute. La data degli Assoluti, imposta anche dalla presenza dal 5 all’11 degli Europei in vasca corta ad Otopeni (Romania), non favorisce la preparazione degli atleti ancora in fascia scolastica, ma siamo fiduciosi che alcuni giovani nuotatrici e nuotatori emergenti continuino nella loro crescita tecnica; per ultimo il numero degli atleti in rappresentanza di tantissimi società, ci dà il termometro di un movimento in buona salute".
Primo piano
La tragedia

Livorno, muore a 51 anni schiacciata con lo scooter fra due auto: chi è la vittima e la dinamica

di Stefano Taglione
Le nostre iniziative