Brindisi: spaccio droga in comunità accoglienza minorenni e in zona movida, 10 arresti

26 maggio 2023
3 MINUTI DI LETTURA





Brindisi, 26 mag. - (Adnkronos) - Era ospite di una comunità di accoglienza per minorenni di Francavilla Fontana, in provincia di Brindisi, all’interno della quale avrebbe ricoperto un ruolo attivo nello spaccio di sostanze stupefacenti per conto di un gruppo criminale. Particolarmente grave il fatto che anche i destinatari delle cessioni all’interno della struttura erano altri minorenni. Stamane, alle prime ore dell'alba, i carabinieri della Compagnia della Città degli Imperiali, con il supporto di unità antidroga del Nucleo Cinofili dell'Arma di Modugno (Bari), dello Squadrone Eliportato Cacciatori 'Puglia' e delle pattuglie di Pronto Intervento di Brindisi, hanno eseguito due ordinanze di custodia cautelare a carico di 10 persone indagate, a vario titolo, per 'associazione finalizzata al traffico di stupefacenti'. I provvedimenti restrittivi, emessi rispettivamente dal gip del Tribunale ordinario di Lecce, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia, a carico di 9 indagati e dal gip del Tribunale per i Minorenni della città salentina su richiesta della Procura dei Minori leccese nei confronti di un 20enne (all’epoca dei fatti under 18), scaturiscono dalle indagini condotte dai militari della Compagnia di Francavilla dalle quali è stata ipotizzata l’esistenza di un gruppo criminale operante nel settore della droga ed attivo principalmente nella Città degli Imperiali, ma anche nella vicina Oria. Nel corso delle attività investigative sarebbe emerso il preoccupante coinvolgimento del giovanissimo che, si presume, fosse inserito nel contesto delinquenziale, oltre che nello spaccio al dettaglio. Il ragazzo si sarebbe occupato anche del confezionamento delle dosi di droga nell’abitazione di un altro indagato e nel trasporto delle sostanze illecite. In più di una circostanza, è emerso anche che lo stesso minorenne di notte si assentava dalla struttura. Inoltre, gli approfondimenti investigativi hanno permesso di censire numerosi episodi di spaccio di droga da parte dei vari aderenti dell’associazione per delinquere, soprattutto in prossimità di luoghi di aggregazione giovanile nel centro di Francavilla Fontana, nella zona della “movida”. Durante le indagini, i carabinieri hanno effettuato diversi servizi di prevenzione e contrasto del fenomeno, arrestando in flagranza di reato 9 persone e sequestrando ingenti quantitativi di stupefacenti di vario tipo (cocaina, marijuana e hashish). Quindici sono state le persone segnalate all’autorità amministrativa nel corso del tempo poiché trovate in possesso di droga per uso personale; 5.000 euro in contanti sono stati sequestrati poiché ritenuti provento di attività di spaccio. A due indagati viene anche contestata una rapina consumata a Francavilla Fontana ai danni di un esercizio commerciale, risalente al 2017, nel corso della quale furono asportati 150 euro dietro minaccia con una pistola. Sette indagati si trovano ora in carcere e 2 agli arresti domiciliari, mentre il 20enne, ancora minorenne all’epoca dei fatti oggetto di provvisoria contestazione, è stato accompagnato in un Istituto Penale Minorile in stato di custodia cautelare.
Primo piano
Il dramma

Palaia, muore schiacciato dal suo trattore

Le iniziative