Il Tirreno

Toscana

L’editoriale del direttore

Famiglie in miseria e governanti extraterrestri

di Cristiano Marcacci
Famiglie in miseria e governanti extraterrestri

L’ultimo rapporto Eurispes racconta un’Italia impoverita, ma chi governa pare vivere su un altro pianeta

27 maggio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





L’ennesimo cortocircuito in salsa italica è servito. L’ultimo rapporto Eurispes ci consegna uno scenario impietoso, un identikit del Paese incorniciato da dati allarmanti. Tra i quali svetta quello secondo cui quasi il 60 per cento (il 57,4 per l’esattezza) degli italiani fa fatica ad arrivare alla fine del mese, strangolato dalle bollette, dai canoni d’affitto e dalle rate del mutuo sulla casa.

Sembra però che i nostri governanti vivano su un altro pianeta. In rapida successione dobbiamo infatti ricordare il ripristino degli oneri di sistema sull’energia e l’annullamento della riduzione dell’Iva, la clamorosa marcia indietro sul redditometro (che avrebbe potuto rappresentare un contributo all’emersione del nero ma che, evidentemente, rimane un ostacolo politicamente insormontabile) e il varo del cosiddetto piano “Salva Casa”, ovvero un nuovo condono edilizio messo a disposizione di chi non è in regola con le modifiche apportate alla propria abitazione e intende sanarle pagando.

Ci dà morale, sempre stando alle analisi Eurispes, apprendere che più di 7 italiani su 10 ritengono che i social favoriscano la diffusione di fake news, alimentino il cyberbullismo e diffondano modelli di comportamento sbagliati.

Non facciamo in tempo a gioire per questa notizia che dal lago di Como Chiara Ferragni e Fedez ci sbattono in faccia l’annuncio della messa in vendita a 5 milioni di euro di Villa Matilda, acquistata, con ogni probabilità, grazie ai proventi delle loro “professionalità” esibite proprio sui social.

Primo piano
La ricostruzione

Morto in moto a Grosseto, chi era il dentista Lapo Bernardi e la testimonianza: «Ho visto la manovra fatale»

di Maurizio Caldarelli