Il Tirreno

Toscana

L’allarme

Fentanyl, primo caso in Italia: la droga degli zombie trovata in una dose sequestrata a Perugia

Fentanyl, primo caso in Italia: la droga degli zombie trovata in una dose sequestrata a Perugia

Comunicazione del ministero della Salute dopo che il potente oppioide sintetico è stato trovato Perugia. Lanciato in commercio come analgesico sta causando migliaia di morti in Usa

30 aprile 2024
2 MINUTI DI LETTURA





PERUGIA. Il Sistema nazionale di allerta rapida per le droghe coordinato dal Dipartimento per le politiche antidroga ha diffuso una allerta per la presenza di Fentanyl riscontrata, tramite verifiche svolte dall’Istituto Superiore di Sanità, come sostanza da taglio in una dose di eroina sequestrata alcune settimane fa nella zona di Perugia. Lanciato in commercio come analgesico sta causando migliaia di morti in Usa.

È la prima volta che questo si accerta in Italia. In raccordo con il Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Alfredo Mantovano, è stato, quindi, attivato il Piano nazionale di prevenzione contro l’uso improprio di Fentanyl e di altri oppioidi sintetici che prevede l’invio dell`allerta a tutte le forze di polizia e a tutte le amministrazioni competenti affinché sia rafforzata la rete di monitoraggio territoriale e aumentata l`attenzione in tutti i settori potenzialmente esposti.

Il Sistema nazionale di allerta rapida per le droghe, istituito nel 2009 dal Ddp e gestito operativamente con l’Iss, opera grazie alla collaborazione della Direzione centrale per i servizi antidroga, di una rete di laboratori di polizia scientifica e tossicologia clinico-forense, nonché di centri antiveleno, oggi in fase di ulteriore rafforzamento, in grado di individuare tempestivamente su tutto il territorio nazionale i fenomeni potenzialmente pericolosi per la salute pubblica correlati alla comparsa di nuove sostanze psicoattive e alle nuove modalità di consumo di sostanze stupefacenti classiche.

Il News-D può lanciare segnalazioni di allerta alle strutture deputate alla tutela della salute e alle forze di polizia, consentendo le necessarie misure politico-sanitarie in risposta alle emergenze, e di contrasto al traffico. 

Le ultime
La tragedia

Valtellina, chi sono i tre militari del soccorso alpino della Guardia di finanza morti in Val Masino