Il Tirreno

Toscana

Il personaggio

Paola Massoni e Yuma: quando lirica e letteratura si fondono in una fiaba


	Paola Massoni
Paola Massoni

Il 25 maggio il soprano lucchese riceverà il premio alla carriera “Etrusca Awards”, per il suo essere un’eccellenza toscana

28 aprile 2024
2 MINUTI DI LETTURA





LUCCA. Da una parte c’è la lirica, con i tanti progetti in cantiere, dall’altra c’è la letteratura. È un periodo frenetico, ricco di impegni e con tanti progetti quello che sta vivendo il soprano lucchese Paola Massoni, artista poliedrica e interprete raffinata delle eroine raccontate dai compositori più celebri, in primis Giacomo Puccini.

In mezzo ai tanti successi musicali, però, c’è anche la presentazione dell’ultima fatica letteraria e musicale, “Sinfonia di un bosco in rivolta, pubblicata da Transeuropa edizioni di Massa, che sarà riproposto il 26 maggio a Livorno e che affronta temi di attualità come la salvaguardia dell’ambiente, la giustizia e la tutela dei diritti civili, esprimendo timori e rischi connessi. «Siamo alla ristampa - afferma con orgoglio Paola Massoni - a testimonianza dell’apprezzamento del pubblico verso un romanzo contemporaneo che tratta temi cruciali del nostro tempo, con il tono della fiaba moderna protesa verso l’informatizzazione e il controllo capillare delle masse, a discapito delle singole individualità, con i personaggi umani che dialogano con piante e animali, accompagnati dai suoni armonici che regnano nella natura. Un’opera per grandi e piccini in cui la musica si fa metafora di dialogo e una rivolta si rivela come battaglia pacifica in difesa della natura».

Ambientata sul finire del secolo in corso, la fiaba racconta le vicende di Yuma, una bambina che suona l’arpa costruita dal nonno, col quale lotta per proteggere il bosco dalle grinfie dei potenti. Grazie al suono dello strumento inizia a comunicare con le creature che vi abitano. Il libro si chiude con un cortometraggio diretto da Max Guerrero sul poema sinfonico composto da Massoni e arrangiato in collaborazione con Federico Pietroni, realizzato con gli allievi dell’accademia Kalliope APS e col violinista Roberto Cecchetti, cui è dedicato il libro. Il video è accessibile da QrCode presente a fine romanzo.

Diplomata in pianoforte al conservatorio Boccherini di Lucca e in canto al Mascagni di Livorno, Massoni è anche autrice di testi teatrali. Il 25 maggio riceverà il Premio Awards 2024, il primo alla carriera, che le sarà consegnato al teatro Roma di Castagneto Carducci durante la 10ma edizione dell’Etrusca Awards che incorona l’eccellenza toscana. Giovedì 23 maggio, invece, sarà al conservatorio Mascagni di Livorno per la presentazione del libro “Giacomo Puccini nato per il teatro” già presentato su Rai cultura e al museo della Scala di Milano.

Le ultime
Pianeta scuola e università

Ferrari, Don Abbondio e colesterolo: cosa c’è nel test di Medicina e quando usciranno i risultati