Il Tirreno

Toscana

Motori

Ecco la nuova Ferrari, Leclerc e Sainz guideranno la SF-24


	La Ferrari SF-24
La Ferrari SF-24

La presentazione e le parole del team principal Vasseur: «Dobbiamo ripartire da dove c’eravamo fermati nel finale della scorsa stagione, quando eravamo costantemente nelle prime posizioni. Ci aspetta il campionato più impegnativo della storia della F1»

13 febbraio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





È stata presentata nella mattina di martedì 13 febbraio la Ferrari che correrà nella prossima stagione di Formula Uno. Un nuovo look e l'ambizione di potersela finalmente giocare con la RedBull nella corsa al titolo. I piloti saranno Charles Leclerc e Carlos Sainz.

Il nome

La Ferrari che prenderà parte al Mondiale 2024 si chiamerà SF-24, dove le prime due lettere stanno per Scuderia Ferrari e i numeri per l'anno. Questo tipo di denominazione è stato introdotto per la prima volta nel 2015, nel 2022 la sequenza fu interrotta con la F1-75, celebrativa dei 75 anni di Maranello.

L’estetica

Cambia il look soprattutto, con le strisce bianche e gialle lungo la carrozzeria. La tonalità del rosso è diversa rispetto allo scorso anno, inoltre il nero è meno presente rispetto anche al 2022. Le strisce gialle richiamano la livrea della 499P che ha vinto a Le Mans lo scorso anno. Il bianco è stato reintrodotto – era stato messo una versione speciale per il Gp di Las Vegas – ed è stato accompagnato al giallo, il colore di Modena, città natale di Enzo Ferrari. Rispetto alle precedenti stagioni diminuisce dunque il nero, ormai limitato al fondo vettura, alle paratie anteriori, a parte dell’halo e ad altri dettagli. Anche i cerchi sono rossi con doppia striscia bianca e gialla, colori che caratterizzano anche i numeri di gara, il 16 e il 55.

Il tema

Si tratta della terza vettura della nuova generazione a effetto suolo, ma rappresenta un punto di rottura con le monoposto precedenti, che si rintraccia anche nelle forme. Il gruppo di progettisti diretti da Enrico Cardile ha lavorato con l’obiettivo di dare a Charles e Carlos una vettura facile da guidare e prevedibile nelle reazioni. Il filo logico quindi è quello della seconda metà del 2023, quando la Ferrari ha cominciato a fare pole e podi in modo regolare, vincendo anche una gara (Singapore, con Sainz).

Le parole di Vasseur

Durante la cerimonia di presentazione della nuova Ferrari ha parlato il team principal della scuderia, Vasseur:«Presentare una nuova vettura è sempre un momento molto emozionante, sia per me che per i piloti, anche se tutti noi stiamo già pensando a quando ci confronteremo in pista con i nostri avversari. Quest’anno dobbiamo ripartire da dove c’eravamo fermati nel finale della scorsa stagione, quando eravamo costantemente nelle prime posizioni. Ci aspetta il campionato più impegnativo della storia della F1 e con Charles e Carlos siamo d’accordo: dobbiamo essere più cinici ed efficaci nell’approfittare delle occasioni, cercando di portare a casa punti ad ogni gara e continuando a migliorarci sotto tutti gli aspetti». 

Primo piano
Il gesto

Pontedera, ragazzina picchiata dal branco salvata da un giovane che interviene e la protegge – Video

di Tommaso Silvi
Le nostre iniziative