SCEGLI L'EDIZIONE
T+
CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI
La guida
Pensioni, aumenti su sei fasce: assegni medio-alti penalizzati - Ecco chi non avrà lo scudo contro l’inflazione

di Sara Venchiarutti

Secondo la bozza del governo cambia il metodo di calcolo dell’adeguamento all’inflazione che da progressivo passa al sistema delle fasce, cioè un’unica percentuale applicata a tutto l’importo. L’adeguamento pieno all’aumento del costo della vita viene garantito alla maggior parte delle pensioni, quelle che sono al di sotto della fascia dei 2.100 euro lordi mensili

24 novembre 2022


Cambiano le fasce, cambia anche il calcolo. A svantaggio, come notano patronati e sindacati, non solo degli importi più alti delle pensioni, ma pure di quelle medi. Come 2.100 euro lordi, per intendersi. Circa 1.500 euro netti al mese. Salve invece le fasce più basse.

In pratica tutto, o quasi, potrebbe cambiare dal prossimo anno. E il tema non è dei più...


Primo piano

L’intervista
Sos influenza “australiana”: ecco perché i sintomi sono così forti. I consigli del primario
di Marco Sabia


Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 01954630495

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.